Boris Alekseevič Kurakin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Boris Alekseevič Kurakin

Principe Boris Alekseevič Kurakin, in russo: Борис Алексеевич Куракин? (13 settembre 1784Charkiv, 2 ottobre 1850), è stato un diplomatico russo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era il primogenito di Aleksej Borisovič Kurakin (1759-1829), e di sua moglie, Natal'ja Ivanovna Golovina (1766-1831). Era il figlioccio di Caterina II.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1799, all'età di 15 anni, venne iscritto come cadetto nel Ministero degli affari esteri. A 20 anni, gli venne concesso la carica di ciambellano.

Nel 1810 fu inviato dal padre, che era ambasciatore a Parigi, per porgere i complimenti a Napoleone in occasione del suo matrimonio con Maria Luisa. Al suo ritorno in Russia servì nel ministero delle Finanze.

Il 13 gennaio 1822 venne nominato senatore, assegnandogli il rango di consigliere segreto. Nel 1833 si ritirò.

Ritratto di Elizaveta Borisovna Golicyna, di Aleksandr Grigor'evič Varnek, 1810.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1808 a Vienna sposò la principessa Elizaveta Borisovna Golicyna (1790-1871), figlia di Boris Andreevič Golicyn. Ebbero tre figli:

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Morì il 2 ottobre 1850 a Charkiv.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie