Blue Galaxy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Blue Galaxy
Blue Galaxy Piraeus.jpg
La Blue Galaxy al Pireo
Descrizione generale
Flag of Japan.svg
Flag of Greece.svg
Tipotraghetto passeggeri
ClasseHermes
ArmatoreBlue Star Ferries
Registro navaleRINA
Porto di registrazioneLa Canea
IdentificazioneIMO: 9035876
CostruttoriMitsubishi Heavy Industries Yards[1]
CantiereShimonoseki, Giappone Giappone[1]
Impostazione26 luglio 1991[2]
Varo22 novembre 1991[1]
Consegna15 aprile 1992[1]
Entrata in servizioaprile 1992[1]
Nomi precedentiHercules (1992-1999)
Kriti V (1999-2000)
Lefka Ori (2000 - 2012; 2013 - 2015)
Antonio L (2012 - 2013)
Statoin servizio
Caratteristiche generali
Stazza lorda29429[1] tsl
Portata lorda6911[1] tpl
Lunghezza192,0[1] m
Larghezza27,0[1] m
Pescaggio6,7[1] m
Propulsione2 Pielstick - Nippon 12PC4-2V Diesel, 22260 kW[1]
Velocità24[1] nodi
Capacità di carico1100 automobili o 1900 m.l.carico[3]
Passeggeri1600[1]
(SV) Micke Asklander, M/S Hercules (1992), su Fakta om Fartyg. URL consultato il 25 gennaio 2010.
voci di navi passeggeri presenti su Wikipedia

La Blue Galaxy è una nave traghetto appartenente alla compagnia di navigazione greca Blue Star Ferries. Di costruzione giapponese, aveva in precedenza prestato servizio per la Anek Lines dal 2000 al 2014, con il nome di Lefka Ori.

Servizio[modifica | modifica wikitesto]

La Lefka Ori ormeggiata a Igoumenitsa nel luglio 2009.

Varata nel 1991 in Giappone con il nome di Hercules, fu utilizzata insieme alla gemella Hermes su collegamenti tra Iwanai, Muroran e Naoetsu. Nel 1999 fu venduta, sempre in coppia con la gemella, alla greca Anek Lines, che la sottopose a lavori di ristrutturazione nei cantieri Perama. Inizialmente rinominata Kriti V, fu ribattezzata Lefka Ori (dal nome di un massiccio montuoso dell'isola di Creta) prima dell'entrata in servizio, avvenuta nell'estate del 2000. Fu immessa da Anek Lines su un collegamento tra Trieste, Igoumenitsa, Corfù e Patrasso insieme alla gemella Sophokles V. fino al 2005, quando lo scalo italiano passò a Venezia.

Il traghetto fu impiegato stabilmente da Anek Lines su questa rotta fino al febbraio 2012, con l'eccezione di un breve noleggio, a fine stagione 2007, alla algerina CNAN. In seguito, anche a causa della grave crisi economica greca, la nave e la gemella furono poste in disarmo e noleggiate ad una compagnia sudcoreana, arrivando in estremo Oriente in estate. Fecero ritorno in Grecia a fine 2013.

Nell'agosto 2014 fu venduta alla Hellas 2 Leasing Maritime Co insieme alla gemella, per un totale di 21 milioni di Euro[4][5] Nel 2015 la nave fu rinominata Blue Galaxy e noleggiata alla Blue Star Ferries, entrando in servizio nei collegamenti da e per Creta dopo essere stata sottoposta a dei lavori di ristrutturazione[6].

Navi gemelle[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m (SV) Micke Asklander, M/S Hercules (1992), su Fakta om Fartyg. URL consultato il 25 gennaio 2010.
  2. ^ FUNDAMENTAL/CLASS, su leonardoinfo.com, leonardoinfo. URL consultato il 7 gennaio 2016.
  3. ^ Michele Lulurgas, H/S/F Lefka Ori - Chania, su aegean.altervista.org, Adriaticandaegeanferries.com. URL consultato il 25 gennaio 2010.
  4. ^ (EN) ANEK LINES S.A. PRESS RELEASE - FINANCIAL RESULTS FOR THE NINE MONTHS PERIOD OF 2014 (PDF), su web.anek.gr, Anek S.A.. URL consultato il 7 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 14 dicembre 2014).
  5. ^ equasis
  6. ^ (EN) 08/04/2015 - DELIVERY OF RO-PAX BLUE GALAXY, su bluestarferries.com. URL consultato il 7 gennaio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]