Bibimys

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Bibimys
Immagine di Bibimys mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Sottordine Myomorpha
Famiglia Cricetidae
Sottofamiglia Sigmodontinae
Tribù Akodontini
Genere Bibimys
Massoia, 1979
Specie

Vedi testo

Bibimys (Massoia, 1979) è un genere di roditori della famiglia dei Cricetidae.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Al genere Bibimys appartengono roditori di piccole dimensioni, con lunghezza della testa e del corpo tra 76 e 107 mm, la lunghezza della coda tra 65 e 85 mm e un peso fino a 40 g.[1]

Caratteristiche craniche e dentarie[modifica | modifica wikitesto]

Il cranio è robusto e tondeggiante. Le ossa pre-mascellari sono ben sviluppate e formano una placca anteriore appena sopra gli incisivi. La regione inter-orbitale è rettangolare, la scatola cranica è rigonfia. I fori palatali sono grandi, il palato è lungo. Gli incisivi superiori sono opistodonti, ovvero con le punte rivolte verso l'interno, i molari hanno la corona alta.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

3 0 0 1 1 0 0 3
3 0 0 1 1 0 0 3
Totale: 16
1.Incisivi; 2.Canini; 3.Premolari; 4.Molari;

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

La pelliccia è lunga, soffice e densa, le parti dorsali variano dal giallo-brunastro al bruno-olivastro, mentre le parti ventrali sono biancastre o color crema. La parte anteriore del muso, appena sotto le narici fino alla bocca è vistosamente rigonfia, rossastra e ricoperta di cortissime setole biancastre. Le vibrisse sono brunastre con l'estremità bianca. Le orecchie sono piccole, rotonde e finemente rivestite di peli. Il dorso delle zampe anteriori è ricoperto di peli biancastri, il pollice è munito di un artiglio fortemente ridotto e il palmo è provvisto di cinque cuscinetti carnosi. I piedi sono rosati con dei ciuffi biancastri alla base di ogni artiglio il quale è ben sviluppato, quello dell'alluce è lungo circa la metà degli altri. Le piante dei piedi hanno sei cuscinetti carnosi. La coda è scura sopra e più chiara sotto. Le femmine hanno almeno un paio di mammelle situate vicino alla vagina, una condizione unica tra i Sigmodontini. È presente la cistifellea.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il genere è diffuso nel Brasile meridionale, nel Paraguay orientale e nell'Argentina nord-orientale.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere comprende 3 specie.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Eisenberg & Redford, 2000.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Bibimys, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ronald M. Novak, Walker's Mammals of the World, 6th edition, Johns Hopkins University Press, 1999. ISBN 9780801857898
  • John F.Eisenberg & Kent H.Redford, Mammals of the Neotropics, Volume 3:Ecuador, Peru, Bolivia, Brazil, The University of Chicago Press, 2000. ISBN 9780226195421

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi