Biagio Andò

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Biagio Andò

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature II, III Legislatura
Gruppo
parlamentare
PSI
Circoscrizione Sicilia
Collegio Catania
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito Socialista Italiano
Titolo di studio Laurea in scienze fisiche e matematiche
Professione Insegnante

Biagio Andò (Giarre, 27 settembre 1915Giarre, 6 giugno 1961) è stato un politico e insegnante italiano. Fu deputato dal 1953 al 1961 nella II e III legislatura della Repubblica Italiana per il Partito Socialista Italiano. Padre di Salvo Andò, deputato socialista per quattro legislature.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu professore ordinario di matematica e fisica nelle scuole secondarie.

Fondatore della sezione di Giarre del Partito Socialista Italiano, partecipò attivamente alla organizzazione del suo partito in provincia di Catania. Nel 1946 fu eletto sindaco di Giarre dove esercitò il suo mandato amministrativo fino al 1952, quando la sua attività politica assunse più ampio respiro con la sua elezione a deputato al Parlamento, nella consultazione politica dell'anno successivo nella circoscrizione di Catania.

Nella II e III legislatura della Repubblica Italiana "partecipò attivamente ai lavori della Camera e delle Commissioni, mettendo in evidenza singolari qualità di intelligenza e di preparazione alle quali si accompagnavano sobrietà e riservatezza di carattere. Vanno ricordate [...] alcune sue proposte di legge, tra cui quella relativa alla richiesta di accesso alle facoltà universitarie scientifiche dei diplomati, ed i numerosissimi interventi in sede di discussione dei bilanci del tesoro e delle finanze, nonché quelli da lui svolti in sede di discussione generale di vari disegni di legge."

"Il rimpianto per l'immatura scomparsà del collega è reso più vivo dalla improvvisa ed imprevedibile morte, quando ancora molto egli poteva dare per gli ideali nei quali profondamente credeva e per i quali, con costante dedizione, ha sempre combattuto la sua breve, ma intensa battaglia politica." (atti parlamentari della camera dei deputati, III legislatura, seduta del 7 giugno 1961)

A Giarre, nell'antico rione "u chianu a fera" (piazza della fiera), è presente una piazza, un tempo denominata piazza Armieri, oggi intitolata a Biagio Andò. In tale piazza, di forma triangolare, è presente il suo busto.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]