Bella, pazza e impossibile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bella, pazza e impossibile
Titolo originale Damaged
Paese Canada
Anno 2014
Formato film TV
Genere drammatico, thriller
Durata 90 min
Lingua originale inglese
Crediti
Regia Rick Bota
Sceneggiatura Riley Weston
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Musiche Jeff Toyne
Casa di produzione Lighthouse Pictures, Sandover Productions
Prima visione
Distribuzione originale
Data 2014
Prima TV in italiano
Data 10 giugno 2017
Rete televisiva Rai 2

Bella, pazza e impossibile (Damaged) è un film TV statunitense del 2014 diretto da Rick Bota.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Kate e Sam sono una coppia felicemente sposata, vivono in un quartire di periferia, Sam lavora come insegnante e sta aprendo un locale insime al suo migliore amico Decker. La sua vita perfetta prende una strana svolta quando lui e Kate fanno la conoscenza della loro vicina di casa, una giovane ragazza adolescente di nome Taran, lei è piena di soldi e viene mantenuta da suo padre che è sempre fuori casa.

Taran cerca di legare con la coppia dando l'impressione di essere una ragazza gentile, tra l'altro si rivela essere una studentessa del liceo dove lavora Sam, per il quale sembra provare uno strano interesse, la ragazza gli ruba l'auto e quindi lui sporge denuncia alla polizia che però sospettano che la sua sia solo una truffa per intascarsi la poliza assicurativa, come se non bastasse Taran riesce a prelevare dal fondo comune di Sam e Decker per le spese di costruzioni del loro locale, e Decker imputa la colpa a Sam visto l'orologio costoso che indossa, che in realtà è un regalo di Taran.

La giovane ragazza cerca di sedurre Sam, che nonostante l'evidente attrazione che prova per lei, la respinge. Durante una lezione con i suoi studenti Taran manomette il sito per la lezione inserendo del materiale a contenuto pornografico mettendo in una brutta posizione Sam, che viene anche licenziato con l'accusa di molestie sessuali nei confronti di una studentessa che lo ha denunciato rimanendo anonima, che poi si rivela essere Taran, che sembra voler rovinare la reputazione dell'uomo in ogni modo possibile allontanando la gente da lui.

La vita di Sam cade a pezzi, persino Kate è ormai esasperata per tutto quello che sta succedendo, però inizia a maturare l'idea che ci sia dietro Taran a tutti questi avvenimenti, quindi entra di nascosto a casa sua nel cuore della notte, approfittando della sua assenza, nella speranza di trovare qualche informazione su di lei, ma Taran ritorna a casa e quando sorprende Kate la uccide con un martello senza pietà. L'assassina poi porta l'auto di Kate in un centro di demolizione pagando l'addetto affinché demolisca l'auto senza fare domande, poi manda un messaggio a Sam facendogli credere si essere Kate e che se ne sia andata perché stanca di lui.

Sam è distrutto dato che ha perso tutto, poi Taran lo bacia e lui, sia per via della sua convinzione che Kate lo abbia lasciato che per la latente attrazione che ha sempre provato per Taran, finisce a letto con lei. Dopo aver fatto l'amore con Sam, stranamente Taran diventa fredda nei suoi riguardi; poi Taran telefona a Sam facendo degli ambigui discorsi che fanno intendere che ha mente qualcosa di pericoloso, la ragazza va via di casa in auto e Sam, preoccupato, la segue con la sua auto.

I due giungono al capolinea sopra a un ponte, Taran si punta una pistola alla testa ma Sam riesce a toglierle l'arma di mano, poi Taran gli confessa che è stata lei a metterlo nei guai con la scuola e con Decker, allo scopo di vendicare la morte di sua madre: lei e Sam erano amanti e Taran, che all'epoca era ancora una bambina, li sorprese a letto insieme. Sam infatti ricorda quel giorno, spiegando a Taran che non aveva idea che sua madre fosse sposata, infatti lo scoprì solo dopo che lei li sorprese insime, e la lasciò subito dopo. Però l'abbandono di Sam la portò verso la depressione e poi si tolse la vita; Taran nella sua follia incolpa Sam di tutto, facendogli notare anche il sangue che cola dal bagagliaio della sua auto. Sam lo apre e vi trova dentro il cadavere di Kate, lui accecato dalla rabbia punta la pistola di Taran contro di lei, ma poi arriva la polizia, che Taran aveva chiamato quando era ancora in auto. Gli agenti di polizia vedendo Sam con in mano una pistola gli sparano e lo uccidono. Taran dà a Sam la colpa dell'omicidio della moglie, quindi lei, che agli occhi di tutti è insospettabile, la passa liscia e con un'espressione fredda e soddisfatta guarda il corpo privo di vita di Sam.