Battaglia di Québec (1759)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Battaglia di Québec
Benjamin West 005.jpg
Benjamin West, La morte del generale Wolfe, 1770, olio su tela, National Gallery of Canada, Ottawa
Data13 settembre 1759
LuogoQuébec, Nuova Francia
EsitoVittoria decisiva britannica
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
4.441 soldati
1 cannone

49 vascelli
4.500 soldati
3 cannoni
Perdite
658 tra morti e feriti644 tra morti e feriti
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia di Québec, anche nota come battaglia della piana di Abraham (in inglese: battle of the Plains of Abraham), fu l'evento bellico cruciale nel teatro nord-americano della Guerra dei sette anni. Fu combattuta il 12 e il 13 settembre 1759 tra l'esercito britannico al comando del giovane generale James Wolfe, e l'esercito francese guidato dall'abile Marchese di Montcalm, su un altopiano appena fuori le mura della città di Québec.

La battaglia, terminata con la netta vittoria delle truppe britanniche e con la morte di entrambi i due comandanti in capo, si dimostrò un momento decisivo nel conflitto che opponeva la Francia e la Gran Bretagna per il destino della Nuova Francia, conflitto che influenzò la successiva creazione del Canada.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La battaglia rappresentò il momento culminante di un periodo di tre mesi di assedio di Québec da parte delle truppe britanniche che avevano risalito il fiume San Lorenzo per raggiungere la città. Dopo una lunga fase di stallo di fronte alle apparentemente imprendibili posizioni francesi, il generale James Wolfe riuscì nella notte del 12-13 settembre 1759 a percorrere con le sue truppe un impervio percorso sulle scogliere fino a sbucare al mattino sulla cosiddetta "piana di Abraham" (Plains of Abraham) dove iniziavano le strade maestre dirette a Québec[1], l'audace avanzata sul ripido passaggio venne guidata con grande abilità da un battaglione di fanteria leggera comandato dal tenente colonnello William Howe.

Il marchese di Montcalm cercò di arrestare l'avanzata nemica e al mattino del 13 settembre sferrò l'attacco frontale con le sue truppe contro i soldati britannici solidamente schierati in linea; l'attacco tuttavia si concluse con un catastrofico fallimento: le disciplinate truppe britanniche di Wolfe fecero avanzare allo scoperto i nemici quindi aprirono un micidiale fuoco di fila a distanza ravvicinata che causò pesanti perdite e disgregò immediatamente le linee francesi che ripiegarono in rotta[1].

Le truppe britanniche, ruppero quindi con successo la linea di truppe franco-canadesi della Nuova Francia comandate dal Marchese di Montcalm. Entrambi i generali furono feriti a morte durante la battaglia; Wolfe morì sul campo e Montcalm il mattino successivo. In seguito alla battaglia, le restanti forze militari francesi in Canada e Nord America subirono la crescente pressione da parte delle forze britanniche. Nel volgere di quattro anni quasi tutti i possedimenti della Francia presenti nel Nord America sarebbero stati ceduti alla Gran Bretagna.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b G. B. Tindall/D. E. Shi, La grande storia dell'America, vol. I, p. 87.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Historical Atlas of Canada, Volume I: From the Beginning to 1800. Édité par R. Cole Harris. Toronto: University of Toronto Press, 1987. ISBN 0-8020-2495-5
  • W.J. Eccles. The Canadian Frontier, 1534-1760. New York: Holt, Rinehart and Winston, Inc., 1969. ISBN 0-03-076540-4.
  • R. Douglas Francis, Richard Jones, Donald B. Smith. Origins: Canadian History to Confederation. Toronto, Harcourt Canada, 2000. ISBN 0-7747-3664-X
  • R. Douglas Francis, Donald B. Smith. Readings in Canadian History, Pre-Confederation. Toronto, Harcourt-Brace Canada, 1998. ISBN 0-7747-3546-5

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]