Banca Briantea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Banca Briantea
Stato Italia Italia
Forma societaria Società per azioni
Fondazione 26 marzo 1907 a Milano
Chiusura 24 giugno 1997
Settore Bancario

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Banca Briantea era un piccolo istituto di credito nato il 26 marzo 1907 a Milano. La società per azioni passò sotto il controllo di Banca Popolare di Milano nel 1960, per poi venire completamente assorbita nel progetto di fusione a tre fra Banca Agricola Milanese, Banca Briantea e BPM il 24 giugno 1997.

L'acquisizione fu completata grazie ad un concambio di azioni che prevedeva la cessione di sette azioni ordinarie del valore nominale di 1.000 Lire della Banca Briantea SpA contro 10 azioni ordinarie del valore nominale di 5.000 Lire della Banca Popolare di Milano Scrl.

Al momento dell'acquisizione, la capitalizzazione media della Banca Briantea durante l'anno 1996 è stata di 100 miliardi di lire e il concambio calcolato per la fusione è stato di 7,35 azioni ordinarie BB contro 10 azioni BPM[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tutti i valori borsistici sono forniti dal Documento informativo: Fusione per incorporazione della Banca Agricola Milanese SpA e della Banca Briantea SpA nella Banca Popolare di Milano Scarl
Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende