Baby Ruth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Baby Ruth
Baby Ruth opened.jpg
Categoria Snack Dolce
Tipo Barretta al cioccolato
Marca Curtiss Candy Company
Anno di creazione 1921
Nazione Stati Uniti Stati Uniti
Sito http://www.babyruth.com/

Baby Ruth è una barretta dolce fatta di arachidi, caramello e fudge ricoperti di cioccolato, originariamente prodotta dalla Curtiss Candy Company. Quest'azienda fu poi comprata dalla Nabisco e, attualmente, in seguito a svariate operazione di fusione e incorporazione, il produttore è la multinazionale svizzera Nestlé.

La barretta, immessa sul mercato nel 1921, riscosse enorme successo e si diffuse con rapidità perché il suo prezzo di vendita era di molto inferiore a quello di prodotti simili.

Curiosa è la vicenda del nome della barretta (commercializzata solo nel mercato statunitense[senza fonte]): essa apparve infatti nel 1921, periodo della massima gloria del celebre giocatore di baseball Babe Ruth, con il cui nome l'assonanza è evidente. L'azienda produttrice addusse che il nome derivava da quello della figlia (Ruth, morta 17 anni prima) di Grover Cleveland, ex presidente degli Stati Uniti.

L'azienda inoltre non era riuscita a negoziare un contratto con il giocatore di baseball e la modifica del nome fu vista come un sotterfugio per non pagare le royalties al giocatore. In seguito la Curtiss Candy Company riuscì addirittura a far interrompere la commercializzazione di una barretta prodotta da un concorrente e chiamata con il nome del giocatore con la motivazione che il nome era troppo simile a quella da loro prodotta (Caso George H. Ruth Candy Co. v. Curtiss Candy Co, 49 F.2d 1033 (1931).[1]

Nel cinema[modifica | modifica sorgente]

Viene citata anche nel film I Goonies, dove Chunk, uno dei protagonisti, offre proprio una barretta di Baby Ruth a Sloth, il fratello buono della Banda Fratelli.

Nel film diretto da Guillermo del Toro, Hellboy, Trevor "Broom" Bruttenholm, padre adottivo del protagonista, si guadagna la fiducia di Hellboy appena nato, proprio nutrendolo con alcune di queste barrette.

Nel film Hairspray, la madre di Tracy, Edna, offre una barretta Baby Ruth a Mr. Pinky.

Nel film "The Day After" del 1983 uno dei protagonisti si china a raccogliere delle barrette di Baby Ruth in un negozio di alimentari abbandonato in seguito alla devastante esplosione di una bomba atomica.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Urban Legends Reference Pages: Baby Ruth

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]