Azawakh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Azawakh male Greboun de Garde-Epee.jpg

L'azawakh[1] è una razza canina di origine maliana riconosciuta dalla FCI (Standard N. 307, Gruppo 10, Sezione 3).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome della razza deriva da un luogo africano situato tra il Niger, il Mali e il Burkina Faso, l'azawakh appunto, detto anche azawad. Questo nome fu registrato ufficialmente nel 1982. I primi ad utilizzare questa razza furono i tuareg[2], ma è arrivata in Europa tramite i francesi: infatti la Francia è la nazione dove la razza si è diffusa maggiormente. I primi accoppiamenti volti a formare la razza cominciarono nel 1970.

Caratteristiche comportamentali e fisiche[modifica | modifica wikitesto]

L'azawakh è un cane molto indipendente, riservato e schivo, a volte quasi snob ma allo stesso tempo estremamente affettuoso con i componenti della famiglia. Generalmente non dà confidenza agli estranei, bisogna conquistarsi la sua fiducia. Originariamente utilizzato per cacciare gazzelle e lepri dai tuareg è anche ottimo cane da guardia. Le forme devono essere slanciate ed eleganti, la struttura è molto particolare, visto che entra in un rettangolo rovesciato. Le orecchie sono cadenti e a forma di triangolo, la testa è stretta e sottile e il cranio è piatto. Il tartufo è molto scuro e ha grandi narici. Portamento elegante e fiero. È un cane non per tutti, visto la sua indole quasi selvatica, ma lo si ama proprio per questa sua particolarità.

Salute[modifica | modifica wikitesto]

Cane estremamente forte e robusto con una vita media di 12-14 anni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ENCI: standard di razza (PDF), su enci.it. URL consultato il 7 dicembre 2014.
  2. ^ Levriero del Azawakh - Cani - Cani Taglia Grande

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Eraldo Tonelli, Cani le razze, Prato, Giunti Industrie Grafiche, 2002. ISBN 88-440-2707-0

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Cani Portale Cani: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cani