Aviosuperficie Giubiliana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aviosuperficie Giubiliana
Aviosuperficie Giubiliana2.jpg
Aviosuperficie Giubiliana
Codice IATA nessuno
Codice ICAO nessuno
Nome commerciale Aviosuperfice Giubiliana
Descrizione
Tipo Aviazione Generale sociale e privato
Gestore S.M.
Stato Italia Italia
Regione Sicilia Sicilia
Posizione Loc. Contrada Giubiliana - 97100 Ragusa
Altitudine AMSL 427 m
Coordinate 36°51′39″N 14°37′38″E / 36.860833°N 14.627222°E36.860833; 14.627222Coordinate: 36°51′39″N 14°37′38″E / 36.860833°N 14.627222°E36.860833; 14.627222
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Aviosuperficie Giubiliana
Aviosuperficie Giubiliana
Sito web
Piste
Orientamento (QFU) Lunghezza Superficie
07/25 680 asfalto
07L/25R 500 erba
Sigla: RGGIU
Radio 131.050

[senza fonte]

L'Aviosuperficie Giubiliana è ubicata a 9 km da Ragusa e 13 km da Marina di Ragusa, in contrada Giubiliana, da cui prende il nome.

L'aviosuperficie ha una pista in asfalto lunga 680 metri circa, con orientamento 07/25 ed una seconda pista parallela di 500 m erbosa. L'orientamento preferenziale per i decolli è il 25, mentre per gli atterraggi il 07. L'aviosuperficie dispone di rifornimento carburanti, hangar ed illuminazione notturna della pista. Il circuito è del tipo "standard", sempre a SUD-EST del campo.

Lungo la SP 25 Ragusa Mare, che congiunge il capoluogo ibleo alla località balneare, al km 7,5 si trova il bivio da cui si arriva all'aviosuperficie.

Incidenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 26 maggio 2006: un monomotore aereo da turismo Mooney M20 con tre occupanti a bordo decollò alle 09:45 dalla pista dell'aviosuperficie con destinazione Pantelleria. Alle 10:15 il Mooney faceva rientro all'aviosuperficie schiantandosi contro il muro a secco che si trova alla fine della testata 25 della pista. I tre svizzeri a bordo dell'aereo morirono nell'impatto[1].
  • 11 gennaio 2007: un monomotore da turismo Cessna 172, con tre occupanti a bordo, era in fase di avvicinamento all'aviosuperficie. Subito dopo l'ultimo contatto radio con la torre di controllo del Giubiliana, alle 9:51, l'aereo iniziò a perdere quota e secondo alcune testimonianze a pochi metri dalla pista l'aereo effettuò una brusca virata precipitando al suolo e prendendo fuoco per l'impatto.[2]. Nell'incidente i tre occupanti morirono a bordo dell'aereo che era partito alle 09:01 dall'aeroporto Boccadifalco di Palermo[3].
La pista dell'aviosuperficie Giubiliana.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Aviazione Portale Aviazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Aviazione