Articolazione atlo-occipitale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
articolazione atlo-occipitale
Gray304.png
Membrana atlo-occipitale e legamento atlo-assiale anteriori.
Gray305.png
Membrana atlo-occipitale e legamento atlo-assiale posteriori.
Anatomia del Gray (EN) Pagina 295
Nome latino Articulatio atlantooccipitalis
Sistema Apparato locomotore
Tipo Condiloartrosi
Identificatori
MeSH Atlanto-Occipital+Joint
A02.835.583.101
TA A03.1.08.001
FMA 24939

La articolazione atlo-occipitale è l'articolazione tra l'occipitale e la prima vertebra cervicale (atlante) ed è ritenuta dai più un'articolazione condiloidea. Alcuni la considerano però un ginglimo angolare. Essa consente dei movimenti di flesso-estensione e alcuni moderati movimenti di flessione laterale. Questa diartrosi si stabilisce tra le due faccette articolari superiori dell'atlante, che sono concave, a forma di ellissoidi allungati dall'avanti all'indietro e lateralmente, e le due faccette articolari convesse dell'occipitale di forma analoga (in alcuni testi definiti condili occipitali).

È presente una capsula articolare completata dalla membrana atlanto-occipitale anteriore (tesa tra il contorno anteriore del foro occipitale e il margine superiore dell'arco anteriore di C1) che presenta una benderella fibrosa da cui trae origine il legamento longitudinale anteriore, e la membrana posteriore (tesa tra il contorno posteriore del foro occipitale e il margine superiore dell'arco posteriore di C1) attraversata dal 1. nervo cervicale e dall'arteria vertebrale.

Tra C0 (occipitale) e C1 (atlante) fuoriesce il primo paio di nervi spinali, che andrà a formare il plesso cervicale insieme ai nervi di C2, C3 e C4.