Arteria gastroepiploica destra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arteria gastroepiploica destra
Gray532.png
L'arteria gastroepiploica destra decorre lungo la porzione inferiore della grande curvatura dello stomaco fornendo rami che ne irrorano le pareti e rami che irrorano il grande omento.
Anatomia del Gray(EN) Pagina 604
Nome latinoarteria gastroomentalis dextra
SistemaApparato circolatorio
OrigineArteria gastroduodenale
VenaVena gastroepiploica destra
Identificatori
TAA12.2.12.022
FMA14781

L'arteria gastroepiploica destra è un'arteria che origina dall'arteria gastroduodenale, ramo dell'arteria gastroepatica che rappresenta una delle tre arterie in cui si divide il tronco celiaco.

Anatomia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce dall'arteria gastroduodenale dietro alla prima porzione del duodeno e al davanti della testa del pancreas. Si dirige poi anteriormente e verso sinistra decorrendo tra le due pagine della porzione superiore del legamento gastrocolico lungo la grande curvatura dello stomaco. Si anastomizza a pieno canale con l'arteria gastroepiploica sinistra che origina dall'arteria lienale. Nel suo decorso, fornisce rami gastrici e rami epiploici: i primi salgono sulle parete gastriche posteriore ed anteriore prospicienti alla grande curvatura, i secondi discendono nel grande omento[1]. I rami dell'arteria irrorano quindi la porzione laterale del corpo dello stomaco, la prima porzione del piloro e il grande omento. La porzione terminale del piloro è irrorata dai rami dell'arteria gastroduodenale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giuseppe C. Balboni, et al., Anatomia Umana, Vol. 1., Ristampa 2000, Milano, Edi. Ermes s.r.l., 1976, ISBN 88-7051-078-6.
Anatomia Portale Anatomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anatomia