Armando Cascio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Armando Cascio

Deputato della Repubblica Italiana
Durata mandato 1968 –
1974
Legislature V, VI (fino al 25 settembre 1974)
Gruppo
parlamentare
Partito Socialista Italiano
Circoscrizione Sicilia
Collegio Catania-Messina
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico PSI
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Professione avvocato

Armando Cascio (Fiumedinisi, 10 ottobre 192019 dicembre 1998) è stato un politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Partecipa alla seconda guerra mondiale come sottotenente di complemento e viene deportato nei campi di prigionia tedeschi in Germania e in Polonia. Dopo la fine del conflitto lavora come avvocato ed è attivista del Partito Socialista Italiano.

Viene eletto alla Camera dei deputati nel 1968 in Sicilia con il PSI. Conferma poi il proprio seggio a Montecitorio anche dopo le elezioni politiche del 1972. Si dimette da deputato il 25 settembre 1974 (gli subentra Salvatore Miceli) per assumere il ruolo di consigliere (e poi vicepresidente) della Cassa centrale di risparmio Vittorio Emanuele per le province siciliane[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]