Archivio centrale di Stato della Baviera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L’Archivio centrale di Stato della Baviera (in tedesco: Bayerische Hauptstaatsarchiv) è l'archivio centrale del Land Baviera ed ha sede a Monaco.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore dell'attuale istituzione fu il Regio Archivio Generale Bavarese (Königlich Bayerische Allgemeine Reichsarchiv) che nel 1921 prese il nome attuale.

Patrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Manoscritto miniato medievale conservato nell'Archivio

In quanto archivio centrale custodisce gli atti e i documenti dell'antico Ducato di Baviera, dell'Elettorato di Baviera, del Regno di Baviera, così come dell'attuale Stato Libero di Baviera. Si tratta di atti, documenti, carte geografiche, piante architettoniche, provenienti dalle amministrazioni dell'intero territorio del Land, da quando si è iniziato a mettere per iscritto gli atti amministrativi fino ad oggi.

L'Archivio custodisce più di 3,5 milioni di "pezzi" e specificamente:

  • fino all'anno 1800: 283.000 documenti, 600.000 atti e filze, 25.000 fra carte e piante, nonché 220.000 figure di sigilli e stemmi;
  • dopo l'anno 1800: 5.300 documenti, 1.460.000 atti, 307.000 carte e piante, 441.000 oggetti di tipo moderno (manifesti, volantini, fotografie, illustrazioni) e 150.000 pellicole.

L'Archivio Centrale di Stato della Baviera si suddivide nelle seguenti sezioni:

  • Sezione I: documentazione fino al 1800;
  • Sezione II: documentazione successiva al 1800;
  • Sezione III: Archivio segreto di famiglia[1]
  • Sezione IV: Archivio militare
  • Sezione V: Lasciti e collezioni

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Andreas C. Hofmann, Archivreport: Geheimes Hausarchiv München, su einsichten-online.de, 12 marzo 2012. URL consultato il 18 gennaio 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Bayerisches Hauptstaatsarchiv (Kurzführer der Staatlichen Archive Bayerns Neue Folge). 2. Auflage München, Generaldirektion der Staatlichen Archive Bayerns 2006, ISBN 3-921635-97-7.
  • Joachim Wild: Das Bayerische Hauptstaatsarchiv in München. Von bescheidenen Anfängen zur heutigen Größe im Spiegel der Geschichte Bayerns. In: Amperland 46, 2010, ISSN 0003-1992 (WC · ACNP), S. 45–50.
  • Sylvia Krauss: Nachlässe im Bayerischen Hauptstaatsarchiv 1800 bis heute. Generaldirektion der Staatlichen Archive Bayerns, München 2005, ISBN 3-921635-89-6 (Bayerische Archivinventare 53).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN141957820 · ISNI (EN0000 0001 2238 5384 · LCCN (ENn85101045 · GND (DE2005486-5 · BNF (FRcb12034109d (data)