Antonuzzo Gagini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Antonuzzo Gagini (Caltagirone, ... – Caltagirone, 1627) è stato uno scultore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Antonuzzo Gagini altrimenti noto come Antoniuzzo, figlio di Giandomenico Gagini e padre di Giandomenico Gagini junior, appartiene alla quarta generazione della corrente lombardo-ticinese dei Gagini o Gaggini in Sicilia. Anch'egli scultore, seguendo la tradizione familiare per la statuaria, la scultura e architettura.

La sua presenza a Caltagirone è documentata dal 1583 al 1602.

Opera particolarmente a Caltagirone, Ferrara dal 1576 al 1627.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Battistero Cappella Trigona.

Catania e provincia[modifica | modifica wikitesto]

Caltagirone[modifica | modifica wikitesto]

Militello in Val di Catania[modifica | modifica wikitesto]

  • XVI secolo, Cupolino e Lanterna presbiteriale, manufatto marmoreo, opera architettonica in collaborazione con il padre Giandomenico Gagini presente nella ex cappella del Santo Sepolcro della chiesa di Sant'Antonio di Padova.

Enna e provincia[modifica | modifica wikitesto]

Opere sparse[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gioacchino di Marzo, pp. 454, 582 e 583.
  2. ^ Gioacchino di Marzo, pp. 583.
  3. ^ a b Gioacchino di Marzo, pp. 584.
  4. ^ a b Gioacchino di Marzo, pp. 586.
  5. ^ Gioacchino di Marzo, pp. 587.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gioacchino di Marzo, "Delle belle arti in Sicilia dai Normanni alla fine del sec. XVI", Palermo, 1858 - 1862.
  • Gioacchino di Marzo, "Memorie storiche di Antonello Gagini e dei suoi figli e nipoti, scultori siciliani del secolo XVI", Palermo, 1858.
  • Gioacchino di Marzo, "I Gagini e la scultura in Sicilia nei secoli XV e XVI. Memorie storiche e documenti", 2 voll., Palermo, 1880-1883.
  • (IT) "Guida d'Italia" - "Sicilia", Touring Club Italiano.
  • (IT) Gioacchino di Marzo, "I Gagini e la scultura in Sicilia nei secoli XV e XVI; memorie storiche e documenti", Conte Antonio Cavagna Sangiuliani di Gualdana Lazelada di Bereguardo, Volume I e II, Palermo, Stamperia del Giornale di Sicilia.