Antonio Manca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Antonio Manca (Macomer, 17 novembre 1886 – ...) è stato un magistrato italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fece parte dal 1939 al 1943 di una commissione denominata tribunale della razza. Nel dopoguerra è stato procuratore generale presso la Corte di cassazione.

È stato eletto giudice della Corte costituzionale dai magistrati della Corte di cassazione il 23 giugno 1956 e ha giurato il 3 luglio 1956. È cessato dalla carica il 3 luglio 1968.[1]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
«Giudice costituzionale»
— 19 aprile 1957[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]