Annina Nosei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Annina Nosei (Roma, ...) è una gallerista italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Annina Nosei nasce a Roma da una famiglia di docenti universitari specializzati in lingue classiche e filologia.[1] Si laurea in Letteratura e Filosofia, all'Università di Roma, con una tesi su Marcel Duchamp.[1][2] Nel 1964, Annina Nosei riceve una borsa di studio Fulbright, che le dà l'opportunità di studiare e insegnare negli Stati Uniti.[1] Mentre insegna ad UCLA, incontra il gallerista John Weber, con cui resta sposata dal 1966 al 1973.[1] Nel 1980, apre la sua galleria a SoHo, dove esporrà le opere di alcuni dei più noti artisti contemporanei: Jean-Michel Basquiat, Keith Haring, Jeff Koons, Barbara Kruger e Julian Schnabel.[1] In particolare, nel 1981, Annina Nosei è la prima gallerista a dare fiducia a Jean-Michel Basquiat, organizzandone la prima mostra personale in assoluto.[2][3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Annina Nosei Archiviato l'11 agosto 2014 in Internet Archive. artvoicesmagazine.com
  2. ^ a b Guide to the Annina Nosei Gallery Archive dlib.nyu.edu
  3. ^ «Basquiat? L'ho inventato io» vanityfair.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie