André Tacquet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cylindricorum et annularium libri, 1651

André Tacquet, anche noto in italiano come Andrea Tacquet[1] (Anversa, 23 giugno 1612Anversa, 22 dicembre 1660), è stato un matematico belga del Ducato di Brabante.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gesuita dal 1629, nel 1631–1635 studiò matematica, fisica e logica a Lovanio. Fra i suoi maestri vi furono Gregorio di San Vincenzo e François d'Aguilon. Insieme con Guldino e Bettini, si impegnò nella stessa missione: screditare e indebolire il metodo degli indivisibili.

La sua opera più influente fu Cylindricorum et annularium libri (1651), in cui spiegava come un punto mobile produca una curva, nonché la teoria di area e volume.

Morì di tisi nel dicembre 1660[2].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Frontespizio degli Elementa Geometriae...'

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) John J. O'Connor e Edmund F. Robertson, Andrea Tacquet, su MacTutor, University of St Andrews, Scotland. URL consultato il accesso.
  2. ^ Andrea Tacquet Biografia universale antica e moderna

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN55090191 · ISNI (EN0000 0001 1764 2999 · LCCN (ENn86864683 · GND (DE12480022X · CERL cnp00483287 · WorldCat Identities (ENn86-864683