Ampyx

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Ampyx (disambigua).
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ampyx
Ampyx nasutus, Middle Ordovician, Lynna Formation, St. Petersburg region, Russia - Houston Museum of Natural Science - DSC01432.JPG
Fossile di Ampyx nasutus
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Arthropoda
Classe Trilobita
Ordine Asaphida
Famiglia Raphiophoridae
Genere Ampyx

Ampyx è un genere di artropodi estinti, appartenenti ai trilobiti. Visse nell'Ordoviciano (circa 490 - 460 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Europa, in Nordamerica e in Asia orientale.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questo piccolo trilobite non superava generalmente la lunghezza di 3,5 centimetri. Ampyx presentava una glabella dotata di un prolungamento oltre il cephalon, a formare una sorta di rostro a forma di spina mediana. Gli occhi erano assenti e le punte genali erano abbastanza corte (in altri generi affini esse erano molto allungate). La sutura facciale di Ampyx era opistoparia. Il thorax era piccolo, dotato di 5 o 6 segmenti, mentre il pigidio era ancora più corto, trasverso e non segmentato.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Ampyx appartiene ai rafioforidi, una famiglia di trilobiti di piccole dimensioni tipica dell'Ordoviciano. Durante questo periodo, Ampyx raggiunse una notevole distribuzione: i suoi fossili si rinvengono in tre continenti (Europa, Nordamerica, Asia). Tra le numerose specie di Ampyx, si ricordano Ampyx compactus, Ampyx nasutus, Ampyx delicatulus, Ampyx laeviusculus, Ampyx lobatus, Ampyx porcus, Ampyx spongiosus, Ampyx toxotis, Ampyx virginiensis, Ampyx walcotti.

Paleobiologia[modifica | modifica wikitesto]

Di questo trilobite sono note anche le uova fossili, che sono lunghe circa 2 millimetri e possiedono una struttura calcitica ricoperta da un sottile strato di carbone. Lo stadio di sviluppo relativo al protaspis, invece, è ancora sconosciuto. L'assenza di occhi in Ampyx indica che questo animale viveva sul fondale: la cecità è infatti una caratteristica tipica di numerosi organismi bentonici e fossori.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • B. N. Cooper. 1953. Trilobites from the Lower Champlainian formations of the Appalachian Valley. Geological Society of America Memoir 55:1-69
  • R. J. Ross, Jr. and H. B. Barnes. 1967. Some Middle Ordovician Brachiopods and Trilobites from the Basin Ranges, Western United States. United States Geological Survey Professional Paper 523-D
  • R. A. Fortey. 1975. The Ordovician trilobites of Spitsbergen. II. Asaphidae, Nileidae, Raphiophoridae and Telephinidae of the Valhollfonna Formation. Norsk Polarinstitutt, Skrifter 162:1-125
  • W. T. Dean. 1988. Lower Ordovician trilobites from the uppermost McKay Group at its type section, southeastern British Columbia. Geological Survey of Canada Bulletin 379:1-15