Alfred Domett

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alfred Domett
Alfred Domett c1870-1887.jpg

Primo ministro della Nuova Zelanda
Durata mandato 6 agosto 1862 –
30 ottobre 1863
Monarca Vittoria
Predecessore William Fox
Successore Frederick Whitaker

Dati generali
Suffisso onorifico The Right Honourable
Partito politico Nessuno
Università St John's College
Università di Cambridge

Alfred Domett (Camberwell, 20 maggio 1811Londra, 2 novembre 1887) è stato un poeta e politico neozelandese, primo ministro della Nuova Zelanda tra il 1862 e il 1863.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Inghilterra in una famiglia di armatori, frequentò l'università di Cambridge ma non conseguì la laurea abbandonando nel 1833. Nonostante tutto fu ammesso alla Middle Temple e praticò professioni nell'ambito legale.

Nel 1833 pubblicò due volumi di poesie e successivamente collaborò stabilmente con la rivista Blackwood's Magazine. Successivamente continuerà a pubblicare libri, tra cui i più celebri sono Ranolf and Amohia, a South Sea Day Dream (sulla vita dei maori). Nel 1842 emigrò in Nuova Zelanda e ricoprì diverse cariche amministrative (tra cui segretario coloniale) e politiche venendo eletto in parlamento nel 1855.

Nel 1862 divenne primo ministro, mantenendo l'incarico per circa un anno e mezzo.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine di San Michele e San Giorgio - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine di San Michele e San Giorgio
— 1880
Controllo di autorità VIAF: (EN7025282 · LCCN: (ENno99039525 · ISNI: (EN0000 0000 8422 9101 · NLA: (EN36298633