Aleksandra Petrovna Protasova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ritratto di Aleksandra Petrovna Protasova con il figlio Pëtr, di Élisabeth Vigée Le Brun, 1794.

Principessa Aleksandra Petrovna Protasova, in russo: Александра Петровна Протасова?, coniugata Golicyna (in russo: Голицына?) (20 marzo 1774San Pietroburgo, 11 settembre 1842), è stata una nobildonna russa.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era la figlia primogenita del senatore Pëtr Stepanovič Protasov (1730-1794), e di sua moglie, Aleksandra Ivanovna Protasova (1750-1782).

Dopo la morte di entrambi i genitori, lei e le sue sorelle crebbero dalla zia, Anna Stepanovna Protasova, damigella d'onore di Caterina II, ricevendo un'ottima educazione.

Nel 1791 divenne damigella d'onore.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1791 sposò Aleksej Andreevič Golicyn (1767-1800). Ebbero sei figli:

  • Pëtr Alekseevič (1792-1842), sposò Elizaveta Antonovna Zlotnicka;
  • Vera Alekseevna (1794);
  • Pavel Alekseevič (1796-1864), sposò la contessa Natal'ja Nikolaevna Zotova;
  • Elizaveta Alekseevna (1797-1844);
  • Aleksandr Alekseevič (1798-1876);
  • Aleksej Alekseevič (1800-1876), sposò la contessa Aleksandra Pavlovna Kutajsova.

Il matrimonio durò solo 9 anni. Il 14 maggio 1818 si convertì ufficialmente al cattolicesimo. Il suo esempio fu seguito da due dei suoi figli e la figlia divenne una suora e una missionaria. Aleksandra ha anche avuto un impatto su alcuni degli altri nobili russi che si convertirono al cattolicesimo.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

La principessa morì l'11 settembre 1842 a San Pietroburgo e fu sepolta a Parigi nel Cimitero di Montmartre.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN28674275 · LCCN (ENn89611786
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie