Aleksandra Petrovna Protasova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di Aleksandra Petrovna Protasova con il figlio Pëtr, di Élisabeth Vigée-Le Brun, 1794.

Principessa Aleksandra Petrovna Protasova, in russo: Александра Петровна Протасова?, coniugata Golicyna (in russo: Голицына?) (20 marzo 1774San Pietroburgo, 11 settembre 1842), è stata una nobildonna russa.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era la figlia primogenita del senatore Pëtr Stepanovič Protasov (1730-1794), e di sua moglie, Aleksandra Ivanovna Protasova (1750-1782).

Dopo la morte di entrambi i genitori, lei e le sue sorelle crebbero dalla zia, Anna Stepanovna Protasova, damigella d'onore di Caterina II, ricevendo un'ottima educazione.

Nel 1791 divenne damigella d'onore.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1791 sposò Aleksej Andreevič Golicyn (1767-1800). Ebbero sei figli:

  • Pëtr Alekseevič (1792-1842), sposò Elizaveta Antonovna Zlotnicka;
  • Vera Alekseevna (1794);
  • Pavel Alekseevič (1796-1864), sposò la contessa Natal'ja Nikolaevna Zotova;
  • Elizaveta Alekseevna (1797-1844);
  • Aleksandr Alekseevič (1798-1876);
  • Aleksej Alekseevič (1800-1876), sposò la contessa Aleksandra Pavlovna Kutajsova.

Il matrimonio durò solo 9 anni. Il 14 maggio 1818 si convertì ufficialmente al cattolicesimo. Il suo esempio fu seguito da due dei suoi figli e la figlia divenne una suora e una missionaria. Aleksandra ha anche avuto un impatto su alcuni degli altri nobili russi che si convertirono al cattolicesimo.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

La principessa morì l'11 settembre 1842 a San Pietroburgo e fu sepolta a Parigi nel Cimitero di Montmartre.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN28674275 · LCCN: (ENn89611786
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie