Agelao

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nella mitologia greca Agelao era il nome di diverse figure.

Il mito[modifica | modifica wikitesto]

Sotto tale nome ritroviamo:

  • Agelao, uno dei figli di Eracle e Onfale.
  • Agelao, figlio di Damastore, era uno dei Proci, pretendenti di Penelope, moglie di Ulisse.
  • Agelao, figlio di Altea ed Elonce (o Oineo), un eroe di guerra che partecipò alla battaglia fra i Calidoni ed i Cureti, morendo durante il combattimento. Secondo un'altra versione fu ucciso dal cinghiale calidonio.
  • Agelao, un pastore.
  • Agelao, un valoroso guerriero troiano, figlio di Fradmone, ucciso da Diomede.
  • Agelao, un guerriero acheo, ucciso da Ettore.

Agelao il pastore[modifica | modifica wikitesto]

Agelao lavorava presso Troia dove regnava Priamo. Il re con il consenso di sua moglie Ecuba, decise di esporre presso il monte Ida il figlio Paride alle intemperie e alla furia di animali, in quanto, secondo il responso di un oracolo, sarebbe stato causa del funesto destino riservato a Troia. Agelao, trovandosi per caso da quelle parti cinque giorni dopo l’abbandono del bimbo, si accorse della sua presenza, lo raccolse e lo adottò come uno dei propri.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Moderna[modifica | modifica wikitesto]

mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca