Altea (mitologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Altea
Althaea baur.jpg
Il tizzone di Altea, illustrazione di Johann Wilhelm Baur 1659,
tratto da Le metamorfosi di Ovidio.
Nome orig.Ἀλθαία
SessoFemmina
Luogo di nascitaElis
ProfessioneRegina di Calidone

Altea (in greco antico: Ἀλθαία, Althaía) è un personaggio della mitologia greca. Fu una regina di Calidone.

Genealogia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia di Testio[1][2] e di Euritemi[2], sposò Oineo,[2][3] dal quale ebbe le figlie Deianira[2][3] e Gorga[2][3] ed i maschi Tosseo[2][3], Tireo[2], Climeno[2][3], Meleagro[2], Agelao[3], Fere[3] e Perifante[3][4].

Mitologia[modifica | modifica wikitesto]

Sposò Ares e sette giorni dopo il parto[2] le fu predetto dalle Moire che il figlio sarebbe morto quando il ciocco di legno che stava bruciando nel focolare si fosse consumato[5] e così, per salvaguardare la vita del figlio, Altea prese il ciocco dal fuoco e lo depositò in una cassa[2].

Quel figlio, divenuto grande organizzò la caccia al cinghiale calidonio ed una volta uccisa la bestia ne regalò la pelle ad Atalanta ma, a causa di questo gesto, entrò in contrasto con i figli di Testio (i suoi zii Tosseo e Plesippo[6], o Ideo, Linceo e Plessippo[7]) e li uccise[2].

Così, alla notizia dell'assassinio dei suoi fratelli, Altea gettò nel fuoco il ceppo che aveva conservato e lo lasciò bruciare e quando si fu esaurito Meleagro morì immediatamente[2][6].
Solo a quel punto Altea si rese conto del gesto compiuto e pentita si tolse la vita[6][2].

Opere ispirate[modifica | modifica wikitesto]

  • Il figlio. Testo teatrale di Maura Del Serra ispirato al mito di Altea, in "Oggi e domani", 10, 1992, pp. 79–88 (Premio internazionale "Flaiano" 1992)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Pausania il Periegeta, Periegesi della Grecia, III, 13.8, su theoi.com. URL consultato il 10 luglio 2019.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n (EN) Apollodoro, Biblioteca, I, 7.10 - I, 8.1 e seguenti, su theoi.com. URL consultato il 10 luglio 2019.
  3. ^ a b c d e f g h (EN) Esiodo, Catalogo delle donne, frammento 98, su theoi.com. URL consultato il 10 luglio 2019.
  4. ^ Antonino Liberale, Metamorfosi II
  5. ^ (EN) Pausania il Periegeta, Periegesi della Grecia, X, 31.4, su theoi.com. URL consultato il 10 luglio 2019.
  6. ^ a b c (EN) Ovidio, Metamorfosi, VIII, 300 - 445 e seguenti, su theoi.com. URL consultato il 10 luglio 2019.
  7. ^ Igino, Fabulae 174

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca