Adamello Ski Raid

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Adamello Ski Raid
Sport Cross country skiing pictogram.svg Sci alpinismo
Tipo a squadre
Paese Italia
Cadenza biennale
Apertura aprile
Sito Internet www.adamelloskiraid.com
Storia
Fondazione 2006

L'Adamello Ski Raid è una competizione di sci alpinismo internazionale a squadre.

Nel 2006 e 2008 le squadre erano composte da tre atleti. L'edizione del 2010 è stata annullata e dal 2011 fa parte del circuito di gare La Grande Course, insieme a Pierra Menta, Trofeo Mezzalama, Patrouille des Glaciers e Tour du Rutor, con squadre di due atleti.[1]

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Percorso sino al 2011[modifica | modifica wikitesto]

La partenza è al Passo del Tonale e l'arrivo a Ponte di Legno. Il percorso è lungo complessivamente 42,5 km, con un dislivello di 3.400 m in salita e 4.250 m in discesa. Si svolge in gran parte su ghiacciaio e qui i concorrenti devono procedere legati in cordata, sia in salita che in discesa. La gara tocca alcuni dei luoghi simbolo della Prima guerra mondiale, qui detta Guerra bianca in Adamello per essere stata combattuta su ghiacciai ad oltre 3000 m di quota: il Mandrone (2.442 m), la Lobbia Alta con il rifugio ai Caduti dell'Adamello (3.045 m), il Cresta Croce, il Pian di Neve, l'Adamello a quota 3.539 m, Passo Venerocolo.

Percorso 2013[modifica | modifica wikitesto]

La partenza è al all'intermedia della Cabinovia Ponte di Legno - Passo Tonale e l'arrivo a Ponte di Legno. Il percorso è lungo complessivamente 46 km, con un dislivello di 4.000 m in salita e 4.380 m in discesa. Si svolge in gran parte su ghiacciaio e qui i concorrenti devono procedere legati in cordata, sia in salita che in discesa. La gara tocca alcuni dei luoghi simbolo della Prima guerra mondiale, qui detta Guerra bianca in Adamello per essere stata combattuta su ghiacciai ad oltre 3000 m di quota: il Mandrone (2.442 m), la Lobbia Alta con il rifugio ai Caduti dell'Adamello (3.045 m), il Cresta Croce, il Pian di Neve, l'Adamello a quota 3.539 m, Passo Venerocolo

Percorso 2015[modifica | modifica wikitesto]

Partenza da località Tonalina (1.630 metri) con la prima salita verso i 2585 metri di Passo Paradiso, quindi altra ascesa ai 2.996 metri di Passo Presena. Discesa verso i 2403 metri del Lago Mandrone, un ulteriore cambio assetto per giungere ai 3.250 metri del “Canalino” Monte Mandrone. Gli atleti scendono ai 2.800 metri di Vedretta Mandrone per poi iniziare le inversioni che potano al Cannone di Cresta Croce (3.300 metri), poi un paio di cambio assetti per dirigersi verso il Monte Adamello, il punto più alto della gara con i suoi 3.539 metri. Da questo punto scollinamento verso i 3390 metri del Passo degli Italiani, quindi la discesa lungo il versante Nord del Corno Bianco, la risalita ai 3.230 metri di Passo Venezia, per poi scendere lungo l'itinerario del Pisgana, passando per i 2.530 metri dell’omonimo lago, quindi gli ultimi 10 km sino ai 1.250 metri del traguardo di Ponte di Legno. Per le donne partenza più in quota ai 2.585 metri di Passo Paradiso, ma successivamente identico percorso di gara.[2]

Cancelli orari 2015 :

  • Per la categoria maschile start alle 5.30 e ultimo passaggio consentito a Passo Presena alle 7.40, quindi alle Lobbie alle 10.45 e al Bivacco Montura alle 13.00.
  • Per la categoria femminile partenza alle 6.10 da Passo Presena, quindi chiusura cancello alle 10.45 alle Lobbie e alle 13 al Bivacco Montura.

Risultati uomini[modifica | modifica wikitesto]

Anno Vincitore
2006 Italia Guido Giacomelli
Italia Mirco Mezzanotte
Italia Hans Joerg Lungher
Svizzera Alexander Hug
Svizzera Didier Moret
Svizzera Lorenzo Holzknecht
Italia Ivan Murada
Italia Graziano Boscacci
Italia Daniele Pedrini
2008 Italia Martin Riz
Italia Denis Trento
Italia Alain Seletto
Italia Graziano Boscacci
Italia Ivan Murada
Italia Lorenzo Holzknecht
Italia Guido Giacomelli
Italia Hans Joerg Lungher
Italia Jean Pellissier
2011 Italia Guido Giacomelli
Italia Lorenzo Holzknecht
Italia Matteo Eydallin
Italia Damiano Lenzi
Svizzera Martin Anthamatten
Francia William Bon Mardion
2013 Francia William Bon Mardion
Francia Mathéo Jacquemoud
Italia Matteo Eydallin
Italia Damiano Lenzi
Italia Michele Boscacci
Italia Lorenzo Holzknecht
2015 Italia Matteo Eydallin
Italia Damiano Lenzi
Italia Michele Boscacci
Italia Robert Antonioli
Svizzera Martin Anthamatten
Germania Anton Palzer

Risultati donne[modifica | modifica wikitesto]

Anno Vincitore
2006 Italia Roberta Secco
Italia Orietta Calliari
Italia Astrid Renzler
2008 Italia Roberta Pedranzini
Italia Francesca Martinelli
Italia Gloriana Pellissier
Italia Annamarie Gross
Italia Tamara Lunger
Italia Maddalena Weger
Italia Orietta Calliari
Italia Laura Besseghini
Italia Raffaella Rossi
2011 Spagna Mireia Miró Varela
Francia Laetitia Roux
Italia Pedranzini Roberta
Italia Francesca Martinelli
Italia Laura Besseghini
Italia Raffaella Rossi
2013 Spagna Mireia Miró Varela
Francia Laetitia Roux
Francia Axelle Mollaret
Svizzera Jennifer Fiechter
Italia Francesca Martinelli
Italia Silvia Rocca
2015 Spagna Mireia Miró Varela
Francia Laetitia Roux
Francia Axelle Mollaret
Svezia Emelie Forsberg
Italia Katia Tomatis
Italia Elena Nicolini

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Adamello Ski Raid, grandecourse.com. URL consultato il 16 aprile 2016.
  2. ^ Percorso, adamelloskiraid.com. URL consultato il 17 aprile 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

sport invernali Portale Sport invernali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport invernali