Pizolada delle Dolomiti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pizolada delle Dolomiti
SportCross country skiing pictogram.svg Sci alpinismo
Tipoindividuale (dal 1995)
PaeseItalia
OrganizzatoreUnione Sportiva Monti Pallidi
Cadenzaannuale
Aperturamarzo
Sito Internetwww.pizolada.it
Storia
Fondazione1973
Numero edizioni37
Ultimo vincitoreAlessandro Follador
Nadia Scola

La Pizolada delle Dolomiti è una gara di scialpinismo che si svolge dal 1973 sulle nevi del Passo San Pellegrino, in Val di Fassa, in provincia di Trento. È organizzata dall'Unione Sportiva Monti Pallidi in collaborazione con il Comitato Fassa Eventi e il CAI SAT.[1][2]

È una classica delle pelli di foca e si è disputata a coppie fino al 1993, mentre dal 1995 è individuale. Nel 2006 è stata valida anche come campionato italiano assoluto individuale di scialpinismo,[3] e nel 2008 è stata un open internazionale.[4]

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Il percorso si svolge sopra il Passo San Pellegrino, a 1.918 metri.

Il percorso classico inizia dal rifugio Flora Alpina in località Valfredda (1.796 m), per poi salire verso località Fuciade (1.972 m) e quindi verso Forcella Laghet (2.765 m), passando per la Val di Tasca. Si scende quindi verso Passo San Pellegrino con passaggio nei pressi di Malga San Pellegrino, prima della dura ascesa al Col Margherita (2.550 m), con gli sci fissati allo zaino. Arrivati alla cima del Col Margherita, i concorrenti scendono al lago Laste Pradazzo per poi risalire a Forcella Vallazza, con discesa finale verso il traguardo presso la stazione a valle della funivia Col Margherita.[5]

Nel 2012 il percorso è stato variato e consisteva nella salita verso la forcella dell'Om Picol, la ridiscesa verso il Passo San Pellegrino e nuovamente la salita alla Forcella Vallazza e la Cima del Coro. Da qui si scendeva verso Passo Pradazzo, si risaliva verso il Rifugio Laresei, la Diga Cavia e la Croda Zingari. L'arrivo era quindi nei pressi della stazione della funivia Col Margherita.[6]

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Nella seguente tabella l'albo d'oro dal 1973 al 1993, periodo in cui la competizione si disputò a squadre.[7]

# Anno Squadra Atleti
1 1973 Svizzera W. Gesser - H. Walter
2 1974 FF.OO. Moena B. Bonaldi - A. Genuin
3 1975 O.E.S.V. Innsbruck H. Wallner - F. Scheiber
4 1976 C.S. Carabinieri C. Ponza - U. Kostner
5 1977 FF.OO. Moena B. Bonaldi - L. Weiss
6 1979 Brig. Alp. Orobica Merano L. Confortola - A. Faccini
7 1980 FF.GG. Predazzo R. De Bortolis - P. Deola
8 1982 Sci Club Moena M. Chiocchetti - L. Felicetti
9 1983 Centro Sport Premana U. Gianola - G. Gianola
10 1984 Linea Fondo Brescia Lino Zampatti - Odillo Piotti
11 1985 Sci Club Marmolada Tone Valeruz - Bruno Pederiva
12 1986 Linea Fondo Brescia Lino Zampatti - Odillo Piotti
13 1987 S.C. Sondalo Fabio Meraldi - Adriano Greco
14 1988 FF.OO. Moena L. Leonardi - M. Dellantonio
15 1989 FF.OO. Moena L. Leonardi - M. Dellantonio
16 1990 Polisportiva Albosaggia G. Rovedatti - C. Vescovo
17 1991 S.C. Sondalo Adriano Greco - Fabio Meraldi
18 1993 S.C. Sondalo Adriano Greco - Fabio Meraldi

Nella seguente tabella l'albo d'oro dal 1995, anno in cui la competizione è divenuta individuale.[7]

# Anno Uomini Donne
19 1995 Enrico Pedrini -
20 1996 Omar Oprandi Karin Pizzinini
21 1997 Omar Oprandi Bice Bones
22 1998 Enrico Pedrini Bice Bones
23 1999 Enrico Pedrini Bice Bones
24[8] 2000 Luciano Fontana Bice Bones
25 2001 Carlo Battel Arianna Follis
26 2002 Carlo Battel Bice Bones
27[9] 2003 Mirco Mezzanotte Orietta Calliari
28 2004 Franco Nicolini Arianna Follis
29 2005 Hansjorg Lunger Orietta Calliari
30[3] 2006 Mirco Mezzanotte Gloriana Pellissier
31 2007 Mirco Mezzanotte Maddalena Wegher
32[4] 2008 Guido Giacomelli Orietta Calliari
33 2009 Martin Riz Sabrina Zanon
34[10] 2010 Matteo Eydallin Maddalena Wegher
35[11] 2011 Damiano Lenzi Elena Nicolini
36[12] 2012 Ivo Zulian Nadia Scola
37[13] 2013 Alessandro Follador Nadia Scola

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Regolamento[collegamento interrotto], pizolada.it, 2012. URL consultato il 9 maggio 2013.
  2. ^ Sci alpinismo, Pizolada delle Dolomiti: Follador e Scola sugli scudi[collegamento interrotto], fisi.org, 14 aprile 2013. URL consultato il 9 maggio 2013.
  3. ^ a b Mario Facchini, Scialpinismo: Pizolada delle Dolomiti e Campionato italiano a Mezzanotte e Pellissier, planetmountain.com, 3 aprile 2006. URL consultato il 9 maggio 2013.
  4. ^ a b Pizolada Delle Dolomiti - Passo San Pellegrino (TN) - 30.3.2008, lastampa.it, 4 aprile 2008. URL consultato il 9 maggio 2013.
  5. ^ Al via la Pizolada delle Dolomiti, montagna.tv, 26 marzo 2009. URL consultato il 9 maggio 2013.
  6. ^ 36a POLARTEC - Pizolada delle Dolomiti, pizolada.it. URL consultato il 9 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2013).
  7. ^ a b Albo d'oro Pizolada delle Dolomiti[collegamento interrotto], pizolada.it. URL consultato il 9 maggio 2013.
  8. ^ Riccardo Selvatico, 24a Pizolada, i risultati, planetmountain.com, 4 aprile 2000. URL consultato il 9 maggio 2013.
  9. ^ Riccardo Selvatico, 27a Pizolada delle Dolomiti, planetmountain.com, 8 aprile 2003. URL consultato il 9 maggio 2013.
  10. ^ Matteo Eydallin e Maddalena Wegher vincono la 34a Pizolada delle Dolomiti - Moena (TN), lastampa.it, 30 marzo 2010. URL consultato il 9 maggio 2013.
  11. ^ Pizolada delle Dolomiti - Passo San Pellegrino (TN), lastampa.it, 29 marzo 2011. URL consultato il 9 maggio 2013.
  12. ^ Vittorie di Ivo Zulian e Nadia Scola nella Pizolada delle Dolomiti al Passo San Pellegrino (TN), lastampa.it, 5 aprile 2012. URL consultato il 9 maggio 2013.
  13. ^ Pizolada delle dolomiti evento ben riuscito, skialper.it, 14 aprile 2013. URL consultato il 9 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sport invernali Portale Sport invernali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport invernali