Abisso Galathea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'abisso Galathea è un abisso marino situato nella parte occidentale dell'Oceano Pacifico, nel Mar Cinese Meridionale. Con i suoi 10.540 m di profondità è il punto più profondo della fossa delle Filippine.[1]

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

L'abisso fu scoperto dall'equipaggio della nave oceanografica danese Galathea nel 1951 e ha da allora preso il nome dalla nave degli scopritori.[2][3]

Localizzazione geografica[modifica | modifica wikitesto]

L'abisso Galathea si trova nella zona centrale della fossa delle Filippine, a ovest dell'isola filippina di Dinagat e a nord dell'abisso Cape Johnson. Le sue coordinate sono 10°10 N e 126°38 E.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Philippinengraben, Der Neue Knaur, 1975, 1. edizione, Volume 7, p. 4675, Droemersche Verlagsanstalt Th. Knaur Nachf. München/Zürich
  2. ^ Anton Frederick Bruun, The Galathea Deep Sea Expedition, 1950-1952, described by members of the expedition, Macmillan, New York, 1956.
  3. ^ (EN) Kristian Hvidtfelt Nielsen, In search of the sea monster, The Steno Institute, University of Aarhus, Ny Munkegade, DK-8000 Aarhus C, Denmark, 7 febbraio 2006.

Coordinate: 10°10′12″N 126°38′24″E / 10.17°N 126.64°E10.17; 126.64