40 Aquarii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
40 Aquarii
40 Aquarii
Aquarius IAU.svg
Classificazione Subgigante gialla
Classe spettrale G5 IV[1]
Distanza dal Sole 720 nni luce
Costellazione Aquario
Coordinate
(all'epoca J2000.0[1])
Ascensione retta 22h 13m 26,380s
Declinazione -11° 55′ 34,04″
Lat. galattica 047,3793°
Long. galattica -50,0091 °
Dati fisici
Raggio medio 10,3 R
Temperatura
superficiale
5250 K (media)
Luminosità
72 L
Dati osservativi
Magnitudine app. +6,93[1]
Magnitudine ass. -0,47
Parallasse 2,96 mas
Moto proprio AR: 20,99 mas/anno
Dec: -20,86 mas/anno
Velocità radiale -8 km/s
Nomenclature alternative
40 Aqr; BD-12 6209; GC 31084; GSC 05806-01618; HD 210845; HIP 109720; SAO 164935; TYC 5806-1618-1[1]

Coordinate: Carta celeste 22h 13m 26.38s, -11° 55′ 34.04″

40 Aquarii (40 Aqr) è una stella subgigante gialla distante 720 anni luce dal sistema solare, visibile nella costellazione dell'Aquario.

Osservazione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una stella situata nell'emisfero celeste australe; grazie alla sua posizione non fortemente australe, può essere osservata dalla gran parte delle regioni della Terra, sebbene gli osservatori dell'emisfero sud siano più avvantaggiati. Nei pressi dell'Antartide appare circumpolare, mentre resta sempre invisibile solo in prossimità del circolo polare artico. Si presenta come un oggetto della settima magnitudine[1] e non è, pertanto, visibile ad occhio nudo.

Il periodo migliore per la sua osservazione nel cielo serale ricade nei mesi compresi fra fine agosto e dicembre; da entrambi gli emisferi il periodo di visibilità rimane indicativamente lo stesso, grazie alla posizione della stella non lontana dall'equatore celeste.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

La stella è una subgigante gialla, di tipo spettrale G5 IV.[1] La sua velocità radiale negativa indica che la stella si sta avvicinando al sistema solare.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f (EN) 40 Aqr, in SIMBAD, Centre de Données astronomiques de Strasbourg. URL consultato l'11-03-2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni