Áskell Löve

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Áskell Löve (Reykjavík, 20 ottobre 191629 maggio 1994) è stato un botanico islandese, particolarmente attivo nella sistematica e nello studio della flora artica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Löve studiò Botanica presso l'Università di Lund, in Svezia, a partire dal 1937. Conseguì il dottorato di ricerca in Botanica nel 1942 e nel 1943 un Sc.D. in Genetica.

Negli anni 1941-1945, fu ricercatore associato presso l'Università di Lund e un genetista corrispondente dell'Università d'Islanda.

Sposò la sua compagna di corso e collega Doris Wahlén. Insieme, nel 1945, fecero ritorno in Islanda, dove, tra il 1945 e il 1951, egli fu direttore dell'Istituto di Botanica e Nutrizione delle Piante presso l'Università.

Successivamente la famiglia si trasferì in America Settentrionale, dove Löve divenne professore associato di Botanica all'Università di Manitoba, in Canada. Nel 1956, divenne Professeur de Recherches presso l'Università di Montreal e, nel 1964, professore di Biologia alla sede di Boulder dell'Università del Colorado, dove rimase fino al 1974.

Fu cofondatore del progetto Flora Europaea. Egli mantenne la sua cittadinanza islandese fino alla morte.

Attività scientifica[modifica | modifica wikitesto]

Löve si interessò in particolare del numero di cromosomi delle piante. Su questo argomento fece molte pubblicazioni[1][2][3][4][5][6], oltre a curare la pubblicazione di oltre 100 rapporti di numeri cromosomici sul giornale scientifico Taxon tra il 1964 e il 1988[7]. Egli apportò un contributo sostanziale allo studio dell'evoluzione e della tassonomia delle specie della famiglia Triticeae imparentate con il frumento[8].

Löve scrisse articoli anche riguardo alla evoluzione delle piante da un punto di vista più teorico, come ad esempio l'ancora citato The biological species concept and its evolutionary structure[9].

Scrisse pure monografie sulla flora islandese; tra queste vi è Íslenzk Ferðaflóra (1970, II ed. 1975), illustrata da Dagny Tande Lid[10].

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Löve fu premiato con la Guggenheim Fellowship nel 1963[11]. Fu anche membro eletto dell'Accademia islandese delle Scienze.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Á. Löve, Löve D., Cytotaxonomical conspectus of the Icelandic flora in Acta Horti Gotoburgensis, vol. 20, 1956, pp. 65–290.
  2. ^ Á. Löve e D. Löve, Chromosome numbers of central and northwest European plant species, Opera Botanica vol. 5, Stockholm, Almqvist & Wiksell, 1961, pp. 1–581.
  3. ^ Á. Löve e D. Löve, Cytotaxonomy of the alpine vascular plants of Mount Washington, University of Colorado Studies. Series of Biology No. 24, Boulder, University of Colorado, 1966, pp. 1–75.
  4. ^ Á. Löve e D. Löve, Cytotaxonomical atlas of the Slovenian flora, Cytotaxonomical Atlases vol. 1, Vaduz, J. Cramer, 1974, pp. 1241.
  5. ^ Á. Löve e D. Löve, Cytotaxonomical atlas of the Arctic flora, Cytotaxonomical Atlases vol. 2, Vaduz, J. Cramer, 1975, pp. 598.
  6. ^ Á. Löve, D. Löve e R.E.G. Pichi-Sermolli, Cytotaxonomical atlas of the Pteridophyta, Cytotaxonomical Atlases vol. 3, Vaduz, J. Cramer, 1977, pp. 398.
  7. ^ W.A. Weber, Áskell Löve (1916-1994) In Memoriam in Arctic and Alpine Research, vol. 26, 1994, pp. 313–314, JSTOR 1551945.
  8. ^ Á. Löve, Conspectus of the Triticeae in Feddes Repertorium, vol. 95, 1984, pp. 425–521.
  9. ^ Á. Löve, The biological species concept and its evolutionary structure in Taxon, vol. 13, 1964, pp. 33–45, JSTOR 1216308.
  10. ^ (IS) Á. Löve, Íslenzk Ferðaflóra [Icelandic Excursion Flora, Drawings by Dagny Tande Lid], Reykjavík, Almenna Bókfélagið, 1970.
  11. ^ List of Guggenheim Fellows


Á.Löve è l'abbreviazione standard utilizzata per le piante descritte da Áskell Löve.
Elenco delle piante assegnate a questo autore dall'IPNI
Consulta la lista delle abbreviazioni degli autori botanici.
Controllo di autorità VIAF: 77435435 · LCCN: n50042261 · GND: 142883646