Whangamomona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Whangamomona
località
Localizzazione
Stato Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Regione Manawatu-Wanganui
Autorità territoriale Stratford
Territorio
Coordinate 39°08′37″S 174°13′00″E / 39.143611°S 174.216667°E-39.143611; 174.216667 (Whangamomona)Coordinate: 39°08′37″S 174°13′00″E / 39.143611°S 174.216667°E-39.143611; 174.216667 (Whangamomona)
Abitanti
Altre informazioni
Fuso orario UTC+12
Cartografia
Mappa di localizzazione: Nuova Zelanda
Whangamomona

Whangamomona è una cittadina della Nuova Zelanda.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I primi coloni arrivarono nel 1895 ma la città fu fondata dopo circa due anni.[1] La crescita della città fu seriamente influenzata dalla perdita di 51 uomini[2] durante la Prima guerra mondiale e per un'alluvione nel 1924.[1] La città si riprese con l'arrivo della ferrovia nel 1933 e l'elettrificazione nel 1959.[1] Ciononostante la città ricadde in declino e la scuola chiuse nel 1979, l'ufficio postale 9 anni dopo.[1]

Republic Day[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1989 vennero ridisegnati i confini regionali, con la scusa della connessione alla rete idrica nazionale. Questi nuovi confini vedevano Whangamomona fare parte della regione di Manawatu-Wanganui. I residenti non concordavano, perché volevano continuare a fare parte della regione di Taranaki soprattutto per motivi legati alla rivalità tra le rispettive squadre di rugby regionali, e il 1º novembre 1989, risposero dichiarandosi indipendenti. La città continua a celebrare il Republic Day annualmente e contestualmente elegge democraticamente il presidente[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Stratford Press: Two decades and counting in Whangamomona
  2. ^ War Memorial Cenotaph: Ohura Rd, Kohuratahi
  3. ^ Vote-rigging part of the fun of Republic Day | Stuff.co.nz

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]