Sindrome di De Quervain

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Test di Finkelstein)
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Sindrome di De Quervain
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 727.04
ICD-10 (EN) M65.4
Sinonimi
Tenosinovite di de Quervain

Per sindrome di De Quervain in campo medico, si intende una forma particolare di tendinite (infiammazione del tendine), caratterizzata da restringimento (stenosi) o tumefazione dell'estensore breve e dell'abduttore lungo del pollice. Riguarda la guaina dei tendini estensori del pollice, che si trova a livello della stiloide radiale, si avrà una discrepanza tra contenente e contenuto per cui il tendine non riuscirà più a scorrere liberamente creando dolore nei movimenti di estensione del pollice.[1]

Eziologia[modifica | modifica wikitesto]

La malattia consegue spesso a microtraumatismi ripetuti, dovuti a movimenti di flesso-estensione del pollice ripetuti, come quelli che si hanno in attività quali cucire, usare il mouse o la tastiera del PC, suonare uno strumento. può essere correlata anche alle patologie tendinee del gomito come epicondilite ed epitrocleite

Sintomatologia[modifica | modifica wikitesto]

Fra i sintomi il più comune è il dolore che si forma in maniera aggravata se si muovono le zone interessate (polso e pollice).

Esami[modifica | modifica wikitesto]

Test di Finkelstein.
Test di Finkelstein.
Test di Finkelstein.

Per una corretta diagnosi risulta sufficiente il test di Finkelstein che consiste nell'ulnarizzazione forzata del polso, da cui una recrudescenza della sintomatologia.

Con questo test si provoca uno stress sull' abduttore lungo del pollice ed sull' estensore breve del pollice, ponendo un pollice nel palmo di una mano chiusa a pugno e poi deviando ulnarmente il polso. Una tenosinovite modesta si può presentare con il solo dolore all’estensione contro resistenza della MCF del pollice.

Complicanze[modifica | modifica wikitesto]

Fra le complicanze vi è la rottura del tendine.

Terapia[modifica | modifica wikitesto]

Il trattamento nei casi più lievi prevede una parte di tipo naturale: il soggetto ha bisogno di riposo e ghiaccio locale, mentre come somministrazione di farmaci i FANS dovrebbero essere sufficienti. Se non dovesse bastare si immobilizza la zona interessata e si usano i corticosteroidi( di solito un ciclo di 3 infiltrazioni locali distanziate di 10 gg. l'una dall'altra), migliorando la prognosi del soggetto. Nei casi più resistenti si pratica un intervento chirurgico di puleggiotomia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ilyas A, Ast M, Schaffer AA, Thoder J, De quervain tenosynovitis of the wrist in J Am Acad Orthop Surg, vol. 15, nº 12, 2007, pp. 757–64, PMID 18063716.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Research Laboratories Merck, The Merck Manual quinta edizione, Milano, Springer-Verlag, 2008, ISBN 978-88-470-0707-9.
  • Walter B Greene, Ortopedia di Netter, Milano, Elsevier Masson srl, 2007, ISBN 978-88-214-2949-1.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina