Stefanie Böhler

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stefanie Böhler
Stefanie Böhler bei der Olympia-Einkleidung Erding 2014 (Martin Rulsch) 01.jpg
Stefanie Böhler nel 2014
Dati biografici
Nazionalità Germania Germania
Altezza 170 cm
Peso 54 kg
Sci di fondo Cross country skiing pictogram.svg
Dati agonistici
Squadra SC Ibach
Palmarès
Olimpiadi 0 1 1
Mondiali 0 1 0
Mondiali juniores 0 2 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al marzo 2014

Stefanie Böhler (Bad Säckingen, 27 febbraio 1981) è una fondista tedesca.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

In Coppa del Mondo ha esordito il 27 dicembre 2001 a Garmisch-Partenkirchen (27ª), ha ottenuto il primo podio il 26 gennaio 2003 a Oberhof (3ª) e la prima vittoria il 17 dicembre 2006 a La Clusaz.

In carriera ha preso parte a tre edizioni dei Giochi olimpici invernali, Torino 2006 (38ª nella 10 km, 20ª nella 30 km, 20ª nella sprint, 28ª nell'inseguimento, 2ª nella staffetta), Vancouver 2010 (23ª nella 10 km, 17ª nella 30 km, 35ª nell'inseguimento) e Soči 2014 (6ª nella 10 km, 35ª nell'inseguimento, 4ª nella sprint a squadre, 3ª nella staffetta), e a cinque dei Campionati mondiali, vincendo una medaglia.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Olimpiadi[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali juniores[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 14ª nel 2009
  • 16 podi (1 individuale, 15 a squadre):
    • 3 vittorie (a squadre)
    • 8 secondi posti (a squadre)
    • 5 terzi posti (1 individuale, 4 a squadre)

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Nazione Spec.
17 dicembre 2006 La Clusaz Francia Francia 4x5 km
(con Viola Bauer, Claudia Nystad ed Evi Sachenbacher-Stehle)
25 marzo 2007 Falun Svezia Svezia 4x5 km
(con Viola Bauer, Claudia Nystad ed Evi Sachenbacher-Stehle)
24 gennaio 2010 Rybinsk Russia Russia TS TL
(con Evi Sachenbacher-Stehle)

Legenda:
TL = tecnica libera
TS = sprint a squadre

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Profilo su Sports-reference.com. URL consultato il 22 ottobre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]