Sistema pre-crash

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il sistema pre-crash (o sistema anticollisione) è un sistema previsto per la sicurezza in automobile, che predispone la vettura in maniera tale da ridurre la gravità di un incidente stradale in caso di impatto imminente.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Il sistema precrash funziona di concerto con i sistemi ESP, BAS ed i sensori di distanza, ed anche mediante l'ausilio di più sensori che captano l'approssimarsi di un ostacolo (muri, vetture ferme, ecc) ed il comportamento del conducente. Se quest'ultimo frena in maniera inadeguata o non frena affatto (per esempio per un colpo di sonno), il sistema pre-crash interviene predisponendo varie componenti dell'auto in maniera da attutire l'impatto. Così, per esempio, le cinture vengono tese al massimo, viene predisposto il pompaggio dell'aria negli airbag, vengono chiusi i finestrini e l'eventuale tettuccio apribile, onde evitare danni agli occupanti in caso di ribaltamento della vettura ed il freno interviene frenando leggermente per ridurre la violenza dell'impatto ed anche per attirare l'attenzione del conducente. In alcuni casi, dove previsti, i poggiatesta attivi si inclinano in avanti per evitare i colpi di frusta conseguenti all'impatto.
Esistono vari tipi di sistema pre-crash, introdotti nel corso dei primi anni 2000 da varie case automobilistiche per vari modelli, solitamente di fascia alta. Più o meno tutti possiedono le funzionalità appena descritte, ed alcuni svolgono anche funzioni post-impatto, come lo sblocco immediato delle portiere e l'attivazione delle luci di emergenza.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]