Sintesi di Gabriel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La sintesi di Gabriel prende il suo nome dal chimico tedesco Siegmund Gabriel. È una reazione chimica che permette di trasformare un alogenuro alchilico primario in ammina primaria tramite l'utilizzo di ftalammide in ambiente basico.[1][2][3][4]

La sintesi di Gabriel è stata poi generalizzata includendo l'alchilazione di solfonammidi ed immidi, da cui si ottengono poi ammine tramite l'eliminazione del gruppo protettivo.[5][6]

Il metodo si presenta utile in quanto l'alchilazione dell'ammoniaca ha scarsa selettività ed efficienza, rendendo difficile il suo utilizzo in laboratorio.

Sintesi di Gabriel tradizionale[modifica | modifica sorgente]

Secondo questo metodo la ftalammide, sotto forma di sali di potassio o sodio, subisce la N-alchilazione da parte di un alogenuro alchilico primario, formando così la N-alchilftalammide corrispondente. Tramite idrolisi acida l'ammina primaria è liberata e precipita come sale di alchilammonio.[7]

The Gabriel synthesis

In alternativa, il metodo di Ing–Manske prevede la reazione con idrazina a riflusso in soluzione acquosa o di etanolo. Esistono anche altri metodi per liberare l'ammina, resi necessari dalla difficoltà nel separare questo prodotto da sottoprodotti e altri precipitati.

Meccanismo della sintesi di Gabriel con metodo di Ing-Manske

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Gabriel, S., Ueber eine Darstellung primärer Amine aus den entsprechenden Halogenverbindungen in Ber., vol. 20, 1887, p. 2224.
  2. ^ Sheehan, J. C.; Bolhofer, V. A., An Improved Procedure for the Condensation of Potassium Phthalimide with Organic Halides in J. Am. Chem. Soc., vol. 72, n. 6, 1950, p. 2786. DOI:10.1021/ja01162a527.
  3. ^ Gibson, M.S.; Bradshaw, R.W., The Gabriel Synthesis of Primary Amines in Angew. Chem. Int. Ed. Engl., vol. 7, n. 12, 1968, p. 919. DOI:10.1002/anie.196809191.
  4. ^ Mitsunobu, O. Comp. Org. Syn. 1991, 6, 79–85. (Review)
  5. ^ J Hendrickson, New "Gabriel" syntheses of amines in Tetrahedron, vol. 31, n. 20, 1975, p. 2517. DOI:10.1016/0040-4020(75)80263-8.
  6. ^ Ulf Ragnarsson, Leif Grehn, Novel Gabriel Reagents in Acc. Chem. Res., vol. 24, n. 10, 1991, pp. 285–289. DOI:10.1021/ar00010a001.
  7. ^ Khan, M. N., Kinetic Evidence for the Occurrence of a Stepwise Mechanism in the Hydrazinolysis of Phthalimide in J. Org. Chem., vol. 60, n. 14, 1995, p. 4536. DOI:10.1021/jo00119a035.
chimica Portale Chimica: Il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia