Setter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Il setter irlandese è l'eleganza, l'inglese è la grazia, lo scozzese è la forza. »
(Giulio Colombo,cinologo [1])
Setter inglese
English setter.jpg
Gruppo 7 Cani da ferma
Sezione 2 Cani da ferma britannici
Origine Gran Bretagna
Altezza al garrese maschi: cm 56-63; femmine; cm54-60.
Peso ideale maschi:kg 25-30 femmine:kg20-25.
Lista di razze canine

Il setter è una razza canina; in particolare è un tipo di cane da caccia, usato sia da riporto che da punta per uccelli come quaglie, starne, beccaccini, beccacce, forcelli e fagiani. Un setter effettua la ricerca della preda in maniera silenziosa e, una volta trovata, si ferma davanti ad essa puntandola, assumendo la caratteristica ferma. Non a caso, i setter devono il loro nome proprio a questo comportamento, ossia fissare (in inglese to set) puntando con il muso la preda da cercare. La maggior parte dei setter nascono con una predisposizione naturale per la caccia; gli addestratori interessati a questo genere di cani gli fanno sviluppare ulteriormente fin da cuccioli quest'istinto. Ottimi cani da caccia, ma non solo, ultimamente sono sempre più diffusi come cani da compagnia.

Cuccioli di setter

I progenitori dei moderni setter nacquero probabilmente in Spagna nel XVI secolo come evoluzione degli Spaniel. Successivamente questi cani vennero esportati in Francia, ma soprattutto in Inghilterra, dove le razze si svilupparono fino ad arrivare alle varietà odierne di setter.

I setter hanno un pelo lungo e setoso e possiedono un carattere giocoso e socievole, sia verso gli uomini, sia verso i congeneri. Inoltre, consumano molta energia e richiedono esercizio per mantenerli attivi ed in forma.

La razza setter comprende le seguenti varietà:

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Millenniumdogs

Galleria[modifica | modifica sorgente]

cani Portale Cani: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cani