Sesan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Sesan (o Seisan) è un kata di karate, maggiormente noto nello stile del Gōjū-ryū, del Shorin-Ryu, del Shito-Ryu, dello Uechi-Ryu e del Ryūei-ryū.

Caratteristiche nello stile Gōjū-ryū[modifica | modifica sorgente]

Sesan è il sedicesimo kata di karate dello stile Gōjū-ryū ed il sesto dei kata superiori (Kaishuu kata)[1]. Significa 13 mani. Probabilmente deriva da una traduzione dell'espressione cinese "shi san shi" che significa "le 13 energie". Secondo il Libro dei mutamenti (Yi jing), i fenomeni dell'universo si manifestano attraverso 13 energie. Il numero 13 rappresenta inoltre la la fortuna e la prosperità. È considerato il più antico tra tutti i kata di Okinawa. Esiste anche un’altra versione di Sesan praticato nella scuola Shōrin-ryū (scuola che diede vita al Shitō-ryū), ma quello della scuola Gōjū-ryū è più lungo e molto più complesso. Di solito viene eseguito per l'esame di cintura nera 4º dan, assieme al Shisochin.

Tecniche del kata nello stile Gōjū-ryū[modifica | modifica sorgente]

Il kata ricorre a tecniche di presa e controllo dell’avversario mentre si colpisce una parte debole del suo corpo. Sesan enfatizza il combattimento ravvicinato usando tecniche di pugno corte e di calci bassi che si aprono varchi nelle difese nemiche. Sesan è un kata molto impegnativo ed estremamente importante nel Goju-Ryu e richiede molti ore di studio.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Kata del karate (https://it.wikipedia.org/wiki/Kata_del_karate#Goju-Ryu)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.gojukairoma.it/kata.html