Scuola cattedrale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Euclide e Pitagora, ovvero la Geometria e l'Aritmetica, formella del Campanile di Giotto, Luca della Robbia

Le scuole cattedrali furono delle istituzioni medievali per l'insegnamento che furono attive in molte città europee, soprattutto tra l'XI e il XII secolo. Gestite da religiosi, devono il loro nome al fatto di essere istituite soprattutto all'interno delle canoniche delle cattedrali. Il loro scopo era l'educazione dei futuri preti, ma gradualmente iniziarono ad accettare anche studenti laici. Furono alla base della rinascita culturale della filosofia scolastica e furono le istituzioni immediatamente precedenti alla fondazione delle Università medievali.

Discipline d'insegnamento[modifica | modifica wikitesto]

Nelle scuole cattedrali venivano insegnate le discipline organizzate secondo il sistema di insegnamento romano: erano raggruppate in materie del Quadrivium e materie del Trivium.

Il Quadrivium riguardava le quattro discipline matematiche:

  1. Aritmetica
  2. Geometria
  3. Astronomia
  4. Musica

Il Trivium riguardava tre discipline filosofico-letterarie:

  1. Grammatica, ovvero la lingua latina
  2. Retorica, cioè l'arte di comporre un discorso e di parlare in pubblico
  3. Dialettica, cioè la filosofia

A queste materie va aggiunto l'insegnamento delle scienze naturali, praticato attraverso lo studio della Naturalis Historia di Plinio il Vecchio.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]