Sante Lombardo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sante Lombardo (Solari) (Venezia, 1504Venezia, 1560) è stato uno scultore e architetto italiano.

La facciata della Scuola di San Rocco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Tullio, appartenente a una famiglia di artisti originari di Carona, il 1524, diventa protomastro della Scuola Grande di San Rocco. Nel 1535 realizza un altare per la chiesa di San Felice a Venezia. Partecipa alla costruzione del Palazzo Malipiero Trevisan. Fra il 1536 ed il 1548 progetta e dirige i lavori di costruzione della Chiesa di San Giorgio dei Greci.

Chiesa di San Giorgio dei Greci.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pietro Selvatico, Sulla Architettura e sulla Scultura in Venezia dal Medioevo sino ai nostri giorni. Studi di P. Selvatico per servire di guida estetica, Venezia 1847, 205-208;
  • Pietro Paoletti, L'architettura e la scultura del Rinascimento in Venezia.Ricerche storico artistiche, II, Venezia 1893-1897, 113, 135, 252-255;
  • Andrea Moschetti, Lombardo, Sante, in Allgemeines Lexikon der bildenden Künstler, (a c. di) U. Thieme-F. Becker, Lipsia, XXIII, 1910, 344;
  • Sarah Blake Mc Ham, Sante Lombardo, in The Dictionary of Art, 19, New York, 1996, 560-561;
  • Manfredo Tafuri, Venezia e il Rinascimento. Religione, scienza, architettura, Venezia 1985, 132-134;
  • Gianmario Guidarelli, Sante Lombardo e la costruzione della facciata meridionale della Scuola Grande di San Rocco a Venezia, 1524-1527, in Venezia Cinquecento, 14, 2004, 5-221;
  • Anne Markham Schulz, Il problema della scultura tarda di Tullio Lombardo, in Prospettiva, 115/116, 2004, 42-65;
  • Matteo Ceriana, Tullio Lombardo, in Dizionario biografico degli italiani, 65, Roma 2005, 530-539.
  • Marcello Brusegan, Le chiese di Venezia, Newton Compton, 2008.
  • Massimo Ambrosetti, Tullio e Antonio Lombardo, in LaCittà, Lugano settembre 2008, 50.
  • Giorgio Mollisi (a cura di), Svizzeri a Venezia nella storia, nell'arte, nella cultura, nell'economia dalla metà del Quattrocento ad oggi; Laura Damiani Cabrini, Caratteri di un'affermazione. Scultori e architetti dei "Laghi Lombardi" a Venezia nel Quattrocento, 64-71; T. Tagliabue, Pietro Lombardo a Venezia. L'ordine come ornamento, 72-83; Idem, Pietro Lombardo (Carona 1435?-Venezia 1515), 84-89; Alba Scapin, Pietro, Tullio e Antonio Lombardo. I monumenti funebri dei dogi nella chiesa dei Santi Giovanni e Paolo, 90-97; I. Turretta, Antonio Lombardo (1458-1516), 98-103; Idem, Tullio Lombardo (1455-1532), 104-110, in Arte&Storia, a. 8. n. 40, Lugano settembre-ottobre 2008.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 13425475