Sandro Lo Piccolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alessandro Lo Piccolo (Palermo, 16 febbraio 1975) è un criminale italiano, figlio del capomafia Salvatore Lo Piccolo..

Classificato al 16º posto nell'elenco dei latitanti più pericolosi d'Italia del Ministero dell'Interno[1], è stato arrestato il 5 novembre 2007 assieme al padre a Giardinello. Sandro Lo Piccolo era il vice dell'organizzazione, designato come uno dei possibili eredi del padre stesso nel momento in cui quest'ultimo avesse dovuto abbandonare.

Nonostante la giovane età era già al vertice di alcune branche dell'organizzazione, nel settore dello spaccio di stupefacenti e nel campo delle estorsioni; non è casuale infatti che, al momento dell'uscita dalla questura di Palermo, abbia guardato la folla e mandato baci con tono polemico e provocatorio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I Lo Piccolo escono dall'elenco dei 30 latitanti più pericolosi d'Italia, voceditalia.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie