Russell Page

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Russell Page (Tattershall, 1º novembre 1906Londra, 4 gennaio 1985) è stato un architetto del paesaggio britannico.

Studiò alla Slade School di Londra prima che la passione per le piante lo spingesse ad intraprendere la carriera di garden designer nel 1928. Fu partner di Geoffrey Jellicoe, ma la loro partnership non durò a lungo a causa di incomprensioni finanziarie.

Dopo aver lavorato per un lungo periodo in Francia, dal 1945 al 1962 (anno in cui diede alle stampe il suo libro L'educazione di un giardiniere), fu chiamato in Italia dal musicista suo connazionale William Walton per realizzare l'imponente giardino nella sua tenuta di Ischia.

Tra i suoi lavori più interessanti, oltre ai già citati giardini La Mortella vanno ricordati i giardini della sede PepsiCo di Purchase, New York, quelli del castello di Leeds (vicino a Maidstone) e Port Lympne nel Kent, Longleat e Sturford Mead nel Wiltshire, Overbury Court, il parco di Worcestershire and West Wycombe e Buckinghamshire.

In Italia ha progettato il giardino botanico della Tenuta di San Liberato, Bracciano, e quello della Villa d'Agliè sulla collina di Torino, parco registrato tra i parchi storici d'Italia.

È scomparso nel 1985 all'età di 78 anni[1].

Oggi Page è considerato un'autorità nel garden design e uno dei maestri nella cura delle piante.

Libri[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Addio Russell Page mago dei giardini Archiviolastampa.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 7472283