Ritratto di cortigiana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di cortigiana
Ritratto di cortigiana
Autore Caravaggio
Data 1597 circa
Tecnica olio su tela
Dimensioni 66 cm × 53 cm 
Ubicazione già al Kaiser Friedrich Museum, Berlino

Ritratto di cortigiana è il soggetto di un dipinto realizzato nel 1597 circa dal pittore italiano Caravaggio.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il quadro, appartenente alla collezione del Marchese Giustiniani, è stato venduto nell'Ottocento[senza fonte] assieme ad altri quadri di Caravaggio ed è andato distrutto a Berlino durante la seconda guerra mondiale nel corso dell'incendio della Flakturm Friedrichshain.

Trattasi di un ritratto (l’unico di donna realizzato da Caravaggio)[senza fonte] a mezza figura di una cortigiana dell’epoca (Fillide Melandroni) piuttosto famosa che frequentava Caravaggio stesso o il suo benefattore il Marchese Giustiniani.[senza fonte]

Il ritratto[modifica | modifica sorgente]

Il quadro presenta una figura dai lineamenti marcati e dalla bellezza sfrontata. Stretta nel suo bel corpetto ricamato, ornata con fiori sul seno e completa di una elaborata acconciatura, come si conviene al suo stato, Fillide pare come assorbita dai suoi pensieri che sembrano estraniarla da ciò che la circonda, distogliendo lo sguardo dal pittore che la ritrae e quindi anche dall'osservatore che, al pari di lui, la guarda frontalmente.

La donna sembra essere la modella anche di altri dipinti di Caravaggio, tra cui Santa Caterina d'Alessandria, la Conversione della Maddalena e Giuditta e Oloferne.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura