Detroit Institute of Arts

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Detroit Institute of Arts
Entrata del museo
Entrata del museo
Tipo arte
Data fondazione 1885
Indirizzo 5200 Woodward Avenue Detroit, Stati Uniti
Sito Sito ufficiale
Interno

Il Detroit Institute of Arts (DIA) è uno dei più grandi e importanti musei d'arte negli Stati Uniti. Si trova nel centro culturale di Detroit, a 3 km dal centro della città. Possiede circa 65.000 opere e fu inaugurato nel 1885.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Le prime opere del museo provenivano dalla collezione del magnate della stampa James E. Scripps. Tra le successive donazioni spiccarono quella di filantropi come Charles Lang Freer e quelle dei baroni del settore automibilistico, come le famiglie di Ford, Firestone e Dodge. La fondazione ufficiale risale al 1883 e l'apertura al pubblico al 1885. La collezione di arte nordamericana è frutto soprattutto di acquisti diretti iniziati dopo subito dopo l'apertura. All'inizio del XX secolo si ebbe un'epoca prolifica per gli acquisti di opere internazionali. Nel 1927 venne completato il padiglione di Paul Cret, in stile Beaux-Arts.

Robert Hudson Tannahill fu un importante benefattore e difensore del museo, donando numerose opere nell'arco della sua vita. Alla sua morte donò la sua collezione di arte europea (con opere di Cézanne, Van Gogh, Gauguin, Degas, Seurat, Henri Rousseau, Matisse e Picasso, dell'espressionismo tedesco, oltre a una vasta collezione di arte africana e una cospicua donazione per acquisti futuri.

Oggi una parte del sostegno al museo proviene dal governo dello Stato del Michigan, a fronte anche di un impegno del museo nella didattica e nella conservazione di opere d'arte di tutto lo Stato.

Opere principali[modifica | modifica sorgente]

Arte statunitense[modifica | modifica sorgente]

Il museo possiede opere di John Singleton Copley, George Caleb Bingham, Frederic Edwin Church, John Singer Sargent, Duncan Phyfe, Louis Comfort Tiffany, Paul Revere, James Abbott McNeill Whistler (Nocturne in Black and Gold: The Falling Rocket)

Archeologia[modifica | modifica sorgente]

Arte europea[modifica | modifica sorgente]

Giovanni Bellini
William Bouguereau
  • Les Noisettes
Pieter Bruegel il Vecchio
Cima da Conegliano
Correggio
Carlo Crivelli
Carlo Crivelli
Giorgione, Tiziano e Sebastiano del Piombo
Raffaello e aiuti
Vincent van Gogh
  • Autoritratto
Hans Holbein
  • Ritratto femminile
Henri Matisse
  • La finestra
Tiziano
Jan van Eyck

Altri artisti presenti sono Rubens, Albrecht Dürer, Rembrandt, ecc. Tra gli impressionisti francesi sono esposti: Edgar Degas, Claude Monet, Odilon Redon, Eugène Boudin, Paul Cézanne, Paul Gauguin, Georges Seurat e Henri Rousseau.

Altre scuole[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]