Puppet Master III: Toulon's Revenge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Puppet Master III: Toulon's Revenge
Titolo originale Puppet Master III: Toulon's Revenge
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1991
Durata 86 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere orrore, drammatico
Regia David DeCoteau
Soggetto C. Courtney Joyner, David Schmoeller
Sceneggiatura Charles Band
Produttore David DeCoteau, John Schouweiler
Produttore esecutivo Charles Band
Fotografia Adolfo Bartoli
Montaggio Carol Oblath
Effetti speciali Kevin McCarthy
Musiche Richard Band
Scenografia Billy Jett
Trucco Palah Sandling
Interpreti e personaggi

Puppet Master III: Toulon's Revenge è un film del 1991 diretto da David DeCoteau, non diffuso nelle sale ma distribuito direttamente in home video.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Berlino 1941. Il mastro Andre Toulon (Guy Rolfe) ed i suoi inquietanti burattini si limitano a divertire il giovane pubblico. Diverte di meno il partito nazionalsocialista, visto che con i suoi spettacoli Toulon, deride il Fuhrer. Nonostante questo i nazisti vogliono creare dei combattenti immortali utilizzando il segreto che si nasconde dietro i burattini di Toulon. I tedeschi uccidono la moglie di Toulon (Sarah Douglas), sfidando così l'ira del marito e dei "puppets".

La saga[modifica | modifica wikitesto]

La saga Puppet Master ha avuto 9 sequel, diretti da vari registi:

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema