Principi di Černigov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I Principi di Černigov furono knjaz, regnanti o sottoregnanti, del Principato di Černigov, un'entità che occupava nei primi secoli dopo l'anno mille, una zona tra Ucraina, Bielorussia e Russia.

Lista dei principi di Černigov[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k Martin Dimnik, The Dynasty of Chernigov - 1146-1246
  2. ^ Altre fonti suggeriscono che Yaroslav II Vsevolodovich governò dal 1181 ([1]), ma suo fratello Svyatoslav Vsevolodovich diventò Gran Principe di Kiev nel 1176 e lo promosse a Černigov; Dimnik, Martin op. cit. p 137.
  3. ^ a b Diversi storici sostengono che Igor Svyatoslavich morì nel 1202 ([2]); molto probabilmente morì nella primavera del 1201, perché diverse cronache ne danno notizia all'inizio dell'anno. Dimnik, Martin op. cit p. 237.
  4. ^ a b Alcuni storici sostengono che Gleb Svyatoslavich morì nel 1219 ([3]); fu menzionato per l'ultima volta nel 1215 e morì tra il 1215 ed il 1220; Dimnik, Martin op. cit p. 291.
  5. ^ Nel 1261, le cronache riportano che il principe Vasilko Romanovich di Volodymyr-Volynskyi diede sua figlia Olga in sposa ad Andrey Vsevolodovich di Černigov. Basandosi su questo, alcuni storici sostengono che Andrey Vsevolodovich fu principe di Černigov tra il 1245 ed il 1261 ([4]). Tuttavia, l'identificazione del cronista di Andrey come un principe di Černigov semplicemente significava che lui era un Olgovich (un membro della dinastia di Černigov); Dimnik, Martin op. cit p. 380.
  6. ^ The Lyubetskiy sinodik parla di un certo "Lavrentij Vsevolod Yaropolchi"; R. V. Zotov suggerisce che Vsevolod successe a Mikhail Vsevolodovich in Černigov tra il 1246 ed il 1263(vedi anche: [5]); le cronache, tuttavia, non supportano le asserzioni di Zotov; Dimnik, Martin op. cit p. 380.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Dimnik, Martin: The Dynasty of Chernigov - 1146-1246; Cambridge University Press, 2003, Cambridge; ISBN 978-0521-03981-9.
  • Martin, Janet, Medieval Russia, 980-1584, (Cambridge, 1995)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]