Osservatorio di Starkenburg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Asteroidi scoperti[1][2]: 44
12053 Turtlestar 9 agosto 1997
12057 Alfredsturm 18 febbraio 1998
14080 Heppenheim 1 aprile 1997
15397 Ksoari 27 ottobre 1997
16809 Galápagos 21 ottobre 1997
16969 Helamuda 29 ottobre 1998
17855 Geffert 19 maggio 1998
18567 Segenthau 27 settembre 1997
18610 Arthurdent 7 febbraio 1998
18653 Christagünt 28 marzo 1998
(18893) 2000 GH1 2 aprile 2000
21663 Banat 3 settembre 1999
24168 Hexlein 29 novembre 1999
27984 Herminefranz 1 novembre 1997
31984 Unger 25 aprile 2000
33863 Elfriederwin 5 maggio 2000
35357 Haraldlesch 28 settembre 1997
(38681) 2000 QK6 24 agosto 2000
38270 Wettzell 11 settembre 1999
40764 Gerhardiser 13 ottobre 1999
(40995) 1999 UC4 27 ottobre 1999
(47083) 1998 YG22 29 dicembre 1998
56561 Jaimenomen 5 maggio 2000
58896 Schlosser 15 maggio 1998
60006 Holgermandel 13 ottobre 1999
(60175) 1999 VQ1 3 novembre 1999
(66480) 1999 RW33 10 settembre 1999
(68980) 2002 RP181 13 settembre 2002
(72057) 2000 YS9 23 dicembre 2000
(89263) 2001 VZ1 10 novembre 2001
(89455) 2001 XJ1 8 dicembre 2001
(105250) 2000 QJ6 24 agosto 2000
121232 Zerin 11 settembre 1999
(137466) 1999 UB4 27 ottobre 1999
(157894) 1999 TK16 14 ottobre 1999
(178543) 1999 VP1 3 novembre 1999
(190415) 1999 UP1 17 ottobre 1999
(193493) 2000 YZ7 21 dicembre 2000
(208034) 1999 RT28 8 settembre 1999
216624 Kaufer 9 dicembre 2002
(219657) 2001 VA2 10 novembre 2001

L'osservatorio di Starkenburg (in tedesco Starkenburg-Sternwarte) è un osservatorio astronomico tedesco situato a Heppenheim alle coordinate 49°38′48″N 8°39′07″E / 49.646667°N 8.651944°E49.646667; 8.651944Coordinate: 49°38′48″N 8°39′07″E / 49.646667°N 8.651944°E49.646667; 8.651944 a 256 m s.l.m..

Ai due sistemi di osservazione sono stati assegnati i codici MPC[3] 611 Starkenburg Sternwarte, Heppenheim[4] e A22 Starkenburg Sternwarte-SOHAS[5].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'osservatorio, nato per iniziativa privata nel 1970, è stato edificato sul monte Schlossberg subito a valle del castello da cui prende il nome e che dà il nome a tutta la regione circostante.[6]

Tra il 1997 e il 2003 ha ospitato i Congressi Europei di Radio Astronomia.

Il Minor Planet Center gli accredita la scoperta di quarantaquattro asteroidi effettuate tra il 1997 e il 2009.[7]

L'asteroide 6864 Starkenburg è così chiamato in suo onore.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lista alfabetica degli scopritori di asteroidi, IAU Minor Planet Center. URL consultato il 25 aprile 2012.
  2. ^ Dati aggiornati al 25 aprile 2012.
  3. ^ Lista dei codici degli osservatori, IAU Minor Planet Center. URL consultato il 10-10-2010.
  4. ^ Circolare MPC 31319 del 13 marzo 1998, IAU Minor Planet Center. URL consultato l'08-10-2010.
  5. ^ Circolare MPC 47243 del 6 gennaio 2003, IAU Minor Planet Center. URL consultato l'08-10-2010.
  6. ^ a b Lutz D. Schmadel, Dictionary of minor planet names (pagina 562). URL consultato il 10-10-2010.
  7. ^ L'attribuzione è registrata a volte come Starkenburg a volte come Heppenheim.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

astronomia Portale Astronomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronomia e astrofisica