Miofibroblasto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il miofibroblasto è un tipo cellulare del tessuto connettivo intermedio tra fibroblasto e leiomiocita; produce sostanza fondamentale, collagene, fibre elastiche e fibronectina[1]. Contiene fibrille di actina e di miosina[2]. Questo tipo cellulare è stato scoperto nel 1970.[3]

Ha capacità contrattili come la muscolatura liscia, anche se alcune volte svolge più funzioni secretorie che contrattili[4] e svolge un ruolo importante nella guarigione delle ferite, nella fibrosi dei tessuti e nelle contratture patologiche. Infatti in eventi infiammatori i miofibroblasti si contraggono spesso.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Miofibroblasto su patologia
  2. ^ Assistenza infiermieristica nella cura di lesioni cutanee su Google Libri
  3. ^ Miofibroblasto su anatomytrains
  4. ^ Anatomia del Gray. Le basi anatomiche per la pratica clinica su Google Libri
  5. ^ Dalla matrice extracellulare alla postura. Il sistema connettivo è il nostro vero Deus ex machina? su my-personaltrainer

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]