Milano-Taranto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Milano-Taranto fu una corsa motociclistica di gran fondo su strada che si disputò dal 1937 al 1940 e dal 1950 al 1956. Il percorso fu progettato dal tarantino Mario D'Eintrona con l'avallo di Ugo Leonardi, Presidente del Motoclub Italia e Console della Milizia della Strada, realizzando il prolungamento fino a Taranto della Coppa del Duce del 1932, nata nel 1919 come Raid Nord-Sud, con percorso di gara da Milano a Napoli.

Rievocazione storica
(XX edizione)

Alla mezzanotte del 2 maggio 1937 prese il via da Milano la prima edizione della corsa lunga 1.283 km, e la novità venne accolta con entusiasmo, tanto che si passò dai 72 concorrenti dell'anno precedente a ben 116 partenti su 135 iscritti. Il traguardo posto sul viale dell'Arsenale Militare Marittimo di Taranto fu raggiunto da soli 57 motociclisti e l'edizione fu vinta da Guglielmo Sandri su una Moto Guzzi 500 bicilindrica, viaggiando ad una media di circa 104 Km/h.

La seconda edizione della corsa fu vinta da Giordano Aldrighetti su una moto Gilera 4C con compressore della scuderia di Enzo Ferrari, viaggiando alla media di circa 118 km/h e stabilendo un record destinato a restare imbattuto. La terza edizione della corsa fu vinta da Ettore Villa su una moto Gilera 500 sport monocilindrica viaggiando ad una media di circa 97 km/h, contro tutti i pronostici che vedevano favorite le moto Gilera 4 cilindri ma che furono vittime delle cadute dei loro piloti.

Al termine della quarta edizione, che fu vinta da Guido Cerato su Moto Guzzi Condor, l'attività motociclistica subisce le conseguenze della Seconda guerra mondiale ormai imminente, e che porterà alla sospensione delle successive edizioni. La corsa riprese nel 1950 con la quinta edizione, e vide al nastro di partenza 121 piloti dei quali solo 46 giunsero al traguardo. La corsa fu vinta da Guido Leoni su una Moto Guzzi 500 monocilindrica.

La celebre corsa, che vide anche i piloti delle cilindrate intermedie contendersi il primato, utilizzò durante le 11 edizioni due percorsi diversi:

L'ultima edizione del 1956 fu vinta da Pietro Carissoni su Gilera 500 Saturno "Piuma". Nel 1957, pochi giorni prima della partenza, la manifestazione venne annullata, sull'onda delle proteste che avevano investito il mondo delle corse su strada, in seguito alla tragedia di Guidizzolo, in cui avevano trovato la morte un pilota, un copilota e undici spettatori, tra i quali cinque bambini. Quell'incidente segnò la fine, in Italia, delle gare motoristiche di velocità su strada.

Dal 1987 si celebra annualmente la rievocazione storica della Milano-Taranto grazie all'interessamento di Franco Sabatini.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]