Lucky Man

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il singolo dei Verve, vedi Lucky Man (The Verve).
Lucky Man
Artista Emerson, Lake & Palmer
Tipo album Singolo
Pubblicazione 1970
Durata 4 min : 34 s
Album di provenienza Emerson Lake & Palmer
Genere Folk rock[1]
Etichetta Island Records
Produttore Greg Lake
Emerson, Lake & Palmer - cronologia
Singolo precedente
Singolo successivo
(1970)
« Tutti mi chiedevano quel dannato assolo... Non ne potevo più! »
(Keith Emerson nel DVD Emerson Lake & Palmer - Beyond the Beginning)

Lucky Man è il primo singolo del gruppo musicale inglese Emerson, Lake & Palmer, tratto dal loro primo album), di cui occupa il sesto ed ultimo posto nella tracklist del CD. Pubblicata come lato A del disco (il lato B è invece occupato da Knife Edge), è stata, ed è tuttora, una delle canzoni più amate e richieste dai fan del gruppo.

La canzone[modifica | modifica sorgente]

Il testo, suddiviso in quattro strofe da quattro versi ciascuno, parla di un uomo molto ricco che aveva tutto, era servito e riverito, ma quando dovette partire per la guerra,[2] venne colpito da un proiettile e morì[3]. La musica, quasi interamente composta da Lake, si basa, nella strofa, su delle variazioni degli accordi di Re e di Sol 6 arpeggiati e, nel ritornello, il giro è La m, Sol, per poi tornare al Re. Questa è la base, suonata dalla chitarra acustica, sulla quale stanno gli altri strumenti; tra la seconda e la terza strofa, c'è un intermezzo dove Lake suona un assolo con la chitarra elettrica, cosa strana perché in quasi tutte le canzoni degli ELP, Lake suona solamente il basso. La canzone si conclude con un assolo di sintetizzatore, unica parte firmata Emerson.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La canzone era già stata composta da Lake quando era un ragazzino, forse all'età di dodici anni. Quando si unì ad Emerson propose di inserirla nel loro primo lp, ma il tastierista rifiutò poiché aveva un aspetto troppo folk e non rappresentava pienamente il genere musicale della band. Fu il batterista Palmer, allora, a convincerlo che forse si poteva riuscire a migliorare il brano. Emerson puntava a fare sua la canzone, ma riuscì soltanto ad aggiungere il celebre assolo di sintetizzatore. Poco dopo acconsentì a inserirla nel loro primo lp. La scelta di pubblicare il brano come singolo ha una strana storia. Un giorno, Emerson e Lake sentirono la canzone alla radio presentata come "nuovo singolo degli Emerson Lake & Palmer". Nessuno dei membri della band era al corrente di ciò, e, chieste spiegazioni, si scoprì che era stata un'idea dei manager pubblicare Lucky Man come singolo all'insaputa del trio, per non creare ulteriori tensioni tra i due[4].

Altre informazioni[modifica | modifica sorgente]

  • Lake era solito suonare la canzone, live, soltanto con la chitarra acustica, senza neanche la batteria o il sintetizzatore (come per esempio, al California Jam del 1974, dove loro furono protagonisti di un'esibizione molto brillante e convincente). Solo nella loro ultima reunion erano soliti suonare la canzone completa.

Formazione e strumenti usati[modifica | modifica sorgente]

  1. Keith Emerson - tastiere
  2. Greg Lake - chitarre acustiche, chitarra elettrica, basso elettrico e voce
  3. Carl Palmer - batteria

Cover del brano[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) All music.com - Lucky Man. URL consultato il 2-11-2009.
  2. ^
    (EN)
    « Of his honor and his glory,
    The people would sing »
    
    (IT)
    « Del suo onore e della sua gloria,
    La gente voleva cantare »
    
    (Ultimi versi della terza strofa della canzone)
  3. ^
    (EN)
    « A bullet had found him, His blood run as he cried, No money could save him, So he laid down... and he died »
    (IT)
    « Un proiettile lo trovò, Il sangue scorreva come se lui piangesse, I soldi non poterono salvarlo, Così si lascio cadere... e morì »
    (Versi conclusivi della canzone)
  4. ^ dal DVD Emerson Lake & Palmer - Beyond the Beginning