Lia (Bibbia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Lia, Purgatorio, Canto XXVII, illustrazione di Gustave Doré

Secondo la Bibbia, Lia o Lea[1] (ebraico: לֵאָה) è figlia di Labano e la prima moglie di Giacobbe. Ella è inoltre sorella di Rachele, seconda moglie di Giacobbe.

Racconto biblico[modifica | modifica sorgente]

Nel libro della Genesi 29,1-30 si racconta che Giacobbe si reca presso il suo zio Labano per cercare moglie. Labano ha due figlie: Lia e Rachele:

« Ora Làbano aveva due figlie; la maggiore si chiamava Lia e la più piccola si chiamava Rachele. Lia aveva gli occhi smorti, mentre Rachele era bella di forme e avvenente di aspetto. »   (Genesi 29,16-17)

Giacobbe si innamora di Rachele e si mette a servizio del parente per sette anni per ottenerla. Ma nella notte del matrimonio lo zio gli concede in moglie la primogenita Lia. Giacobbe otterrà in seguito anche Rachele come sua moglie.

Giacobbe ebbe da Lia sei figli: Ruben, Simeone, Levi, Giuda, Issachar e Zabulon ed una figlia, Dina. Dai figli maschi usciranno altrettante tribù d'Israele.

Alla sua morte viene sepolta da Giacobbe ad Ebron nella Tomba dei Patriarchi (cfr. Genesi 49,31).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tra le traduzioni italiane della Bibbia, soltanto quella pubblicata dalla C.E.I. (cattolico-romana) utilizza la variante "Lia"; tutte le altre traduzioni italiane moderne in uso presso le chiese riformate utilizzano "Lea", più vicino all'originale ebraico. Nelle altre lingue moderne, si usa praticamente sempre "Lea".

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]