Lexikon des Mittelalters

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lexikon des Mittelalters

Lexikon des Mittelalters (LexMA) è una enciclopedia in lingua tedesca di storia medievale. Scritta da autori di tutto il mondo, comprende oltre 36.000 articoli in 9 volumi, ed è una risorsa fondamentale per i medievalisti di tutte le discipline.

I primi sei volumi sono stati pubblicati da Artemis (poi Artemis & Winkler), i volumi successivi da LexMA. Nel 2000 è stata pubblicata un'edizione su CD-ROM da Brepols.

Essa si occupa di tutti i settori degli studi medievali e copre un periodo che va dal 300 al 1500 per l’intera Europa e parti del Medio Oriente e Nordafrica. Le radici antiche della cultura occidentale, così come le culture vicine: bizantina, araba ed ebraica, occupano una posizione preminente nell’enciclopedia.

Accoglienza e critiche all'opera[modifica | modifica wikitesto]

Il primo volume è stato ampiamente elogiato; G.A. Holmes, in The English Historical Review, formulò la previsione che l'intera enciclopedia sarebbe stata «una valida opera di riferimento, di un genere che sinora mancava ai medievisti»[1] H. Chadwick, in The Journal of Theological Studies, ha definito il Lexicon «una necessaria e notevole opera di riferimento».[2] La sua copertura di argomenti relativi all'Islam è stata elogiata,[3] sebbene il medesimo recensore abbia definita la copertura di argomenti relativi all'Ebraismo «modesta, al confronto»[4]

L'edizione su CD-ROM è stata scelta fra i "Selected Reference Books of 2001-2002" dal College & Research Libraries.[5]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ G.A. Holmes, Rev. of Lexikon des Mittelalters in The English Historical Review, vol. 94, nº 371, Oxford University Press, 1979, pp. 440–41, ISSN 0013-8266.
  2. ^ H. Chadwick, Rev. of Lexicon des Mittelalters in The Journal of Theological Studies, vol. 48, nº 1, Apr 1997, p. 304, ISSN 0022-5185.
  3. ^ P.Sj. van Koningsveld, Rev. of Lexikon des Mittelalters. I: Islam in Numen, vol. 30, nº 2, Leiden, Brill Publishers, Dec 1983, pp. 265–68, ISSN 0029-5973. URL consultato il 24 febbraio 2009.
  4. ^ P.Sj. van Koningsveld, Rev. of Lexikon des Mittelalters. II: Judaism in Numen, vol. 37, nº 2, Leiden, Brill, Dec 1990, pp. 277–79, ISSN [//www.worldcat.org/issn/0029-5973 10.2307/3269868 0029-5973 10.2307/3269868], JSTOR 3269868.
  5. ^ «Gli studenti e i ricercatori di ogni aspetto della medievistica troveranno il LexMA di valore incalcolabile». Karen Green, Eileen McIlvaine, Selected Reference Books of 2001/2002 in College & Research Libraries, vol. 64, nº 2, Association of College and Research Libraries, marzo 2008, pp. 151–62, ISSN 0010-0870.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]