Lana cotta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giacca tirolese in lana cotta

La lana cotta è un tipo di stoffa simile al feltro o al panno. Non è tecnicamente un tessuto, viene ottenuta infeltrendo una pezza, realizzata con la lavorazione a maglia di filato di lana, mediante follatura, la follatura ne causa il restringimento fino al 30%[1]. Il risultato è un tessuto pesante, di grosso spessore, caldo e compatto, usato per la confezione di abbigliamento invernale, pantofole, berretti. Differisce dal feltro, che è fatto di lana solo cardata, perché fatta con lana cardata e filata; e dal panno, che subisce identico trattamento di follatura, perché non è realizzata a telaio.

In Europa la lana cotta è prodotta nella zona alpina, in particolare in Austria e in Alto Adige, usata nella confezione delle giacche come i Sarner e dei cappelli tirolesi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ la lana cotta

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]